Cerca:

21 agosto 2014

Persiste la presenza nell'atmosfera di composti nocivi per l'ozono

Dati riguardo alla concentrazione dell'ozono sopra l'Antartide, misurati nel 2006. Il viola e blu rappresentano zone con una bassa concentrazione, giallo è rosso sono le concentrazioni più alte. Credit: NASA

Dati riguardo alla concentrazione dell'ozono sopra l'Antartide, misurati nel 2006. Il viola e blu rappresentano zone con una bassa concentrazione, giallo è rosso sono le concentrazioni più alte. Credit: NASA


I più recenti dati sull'atmosfera terrestre, da parte dei satelliti della NASA, mostrano una quantità sorprendentemente alta di un composto nocivo per l'ozono che continua a permeare l'atmosfera anche decenni dopo che è stato vietato in tutto il mondo. Inoltre, la sua esatta origine è ora sconosciuta. Si parla del CCl4, o tetracloruro di carbonio. Il composto era usato in passato in prodotti per pulizie, estintori o lavatrici a secco. Nel 1987 il suo uso è stato vietato dal Protocolo di Montreal insieme ad altri clorofluorocarburi che distruggevano l'ozono e contribuivano ad allargare il buco dell'ozono sopra l'Antartide. Sono state poi registrate zero nuove emissioni di CCl4 nell'atmosfera tra il 2007 ed il 2012. Tuttavia, questa nuova ricerca mostra che le emissioni di CCl4 nel mondo toccano una media di 39 kilotoni all'anno, circa 30% del picco precedente al trattato internazionale.

Continua a leggere »

21 agosto 2014

Spazio tra le Righe (Series): "Istanti d'assoluto - by Rigel"

Istanti d'assoluto

by Rigel

orion_hubble_960

Chapter 4 - Una nuova era?

Tempi e spazi indefiniti

L'odore delle carni bruciate impregnava le sue narici, ovunque esse fossero. La sua fisicità d'insetto la sentiva quasi estranea, come se la propria profonda essenza stesse osservando la scena da lontano. Eppure era lì, su quel brullo pianeta, nel mezzo di una battaglia contro un nemico a lui invisibile. Un nemico che da molti chilometri di distanza stava riversando sull'esercito di "formiche giganti", al quale apparteneva da pochi minuti, una gran varietà di colpi. Non avrebbe saputo definire meglio quelle spaventose bordate che sibilavano ovunque, senza tuttavia essere visibili.

Continua a leggere »

21 agosto 2014

RADIO S-MAP: Una Rete per Catturare le Onde Radio dei Cieli d'Italia

RADIO S-MAP

Ottantatré anni fa esatti si pone la nascita della radioastronomia, con la scoperta dell'ingeniere Karl Guthe Jansky della Bell Telephon Company di una fonte di segnali radio proveniente dalla costellazione del Sagittario, dove è situato il centro della Via Lattea. Abbiamo parlato spesso dei passi da gigante che sono stati compiuti in questo campo, e delle numerose scoperte che sono state rese possibili in bande diverse da quella del visibile. Un progetto italiano in fase di sperimentazione ha l'obiettivo di portare la radioastronomia sempre più vicino alle osservazioni amatoriali e di instaurare una rete di collaborazioni a livello nazionale.

Continua a leggere »

21 agosto 2014

Tre grandi regioni attive riprese sul Sole

Tre grandi regioni attive riprese sul Sole. Credit: NASA/GSFC

Tre grandi regioni attive riprese sul Sole. Credit: NASA/GSFC


Il Sole continua il suo nuovo momento di grande attività e qui vediamo una nuova ripresa fatta dal Solar Dynamics Observatory, della NASA, che mostra un gruppo di archi di plasma sollevati sopra regioni attive, proprio mentre iniziano a entrare in vista. Una di queste sta rilasciando una piccola espulsione coronale di massa.

Continua a leggere »

20 agosto 2014

Curiosity inizia il quarto scavo su Marte, nella roccia Bonanza King

Animazione del movimento del braccio robotico tra alcuni scatti del rover Curiosity durante le operazioni di scavo portate avanti oggi. Credit: NASA/JPL/MSSS

Animazione del movimento del braccio robotico tra alcuni scatti del rover Curiosity durante le operazioni di scavo portate avanti oggi. Credit: NASA/JPL/MSSS


Il rover Curiosity ha da poco raggiunto la sua nuova destinazione per le ricerche geochimiche sul passato di Marte. L'obbiettivo iniziale era una regione chiamata Pahrump Hills, all'interno della Midnight Valley. Tuttavia, una volta arrivati sul posto gli scienziati si sono dovuti arrendere alle dune di sabbia troppo alte ed hanno effettuato un cambio di rotta che ha portato il rover ad incontrare un'altro deposito interessante chiamato Bonanza King. "Geologicamente parlando, possiamo collegare le rocce di Bonanza King a quelle di Pahrump Hills. Studiarle qui può darci degli indizi sul quadro più ampio della geologia del Cratere Gale ed il Monte Sharp." ha spiegato Ashwin Vasavada, del JPL, NASA.

Continua a leggere »

20 agosto 2014

Il Sistema Immunitario è Stordito e Confuso durante i Voli Spaziali

Astronauta Andre Kuipers, dell'ESA, prepara la strumentazione per la raccolta dei campioni di sangue per le indagini sul sistema immunitario. Credit: NASA/ESA

Astronauta Andre Kuipers, dell'ESA, prepara la strumentazione per la raccolta dei campioni di sangue per le indagini sul sistema immunitario. Credit: NASA/ESA


Per meglio prepararsi alle future missioni a lunga durata, le agenzie spaziali più grandi stanno portando avanti numerosi studi medici sulla reazione del corpo umano a periodi di volo spaziale molto prolungati. In questo senso, una delle recenti scoperte più importanti riguarda i risultati di due investigazioni portata avanti in collaborazione con la NASA, che hanno mostrato come il sistema immunitario reagisce peggio del previsto durante missioni molto lunghe. Questo renderebbe molto più rischioso prendere l'influenza o anche un raffreddore durante, per esempio, una missione di due anni almeno verso Marte.

Continua a leggere »

19 agosto 2014

Collisione tra Nane Bianche e Stelle a Neutroni spiegano le Supernove più Solitarie

Illustrazione artistica di una nana bianca (l'oggetto allungato a destra) che sta cadendo verso una stella a neutroni. Credit: Mark A. Garlick/space-art.co.uk/ University of Warwick

Illustrazione artistica di una nana bianca (l'oggetto allungato a destra) che sta cadendo verso una stella a neutroni. Credit: Mark A. Garlick/space-art.co.uk/ University of Warwick


Un gruppo di ricercatori guidato da astronomi e astrofisici dell'Università di Warwick, ha scoperto che alcune delle più solitarie supernove nell'Universo sono prodotte da un fenomeno davvero estremo: la collisione tra due resti di stelle morte: nane bianche e stelle a neutroni. Il Dr. Joseph Lyman, dell'Università di Warsick, è l'autore principale della ricerca che è comparsa nel giornale Monthly Notices of the Royal Astronomical Society.

Continua a leggere »

19 agosto 2014

Scoperto Flusso di Gas lungo 2.6 milioni di anni luce!

Il flusso di gas, mostrato qui in verde, si allunga dalla grande galassia in basso a sinistra verso il gruppo di galassie che vete in alto. Una terza galassia a destra è legata da un flusso più corto. I tre riquadri mostrano in dettaglio le varie galassie. Credit: ©SDSS/ARECIBO

Il flusso di gas, mostrato qui in verde, si allunga dalla grande galassia in basso a sinistra verso il gruppo di galassie che vete in alto. Una terza galassia a destra è legata da un flusso più corto. I tre riquadri mostrano in dettaglio le varie galassie. Credit: ©SDSS/ARECIBO

Un gruppo di astronomi e studenti hanno scoperto un ponte di gas di idrogeno atomico lungo ben 2.6 milioni di anni luce, che si estende tra due galassie lontane 500 milioni di anni luce da noi. Il rilevamento è stato fatto grazie al telescopio W.E. Gordon, dell'Osservatorio Arecibo, ed i dati sono pubblicati nel nuovo numero della rivista scientifica Monthly Notices of the Royal Astronomical Society.

Continua a leggere »

19 agosto 2014

Ciclo di vita di una straordinaria famiglia di stelle

In questa immagine presa dal WFI (Wide Field Imager) montato sul telescopio da 2,2 metri dell'MPG/ESO all'Osservatorio dell'ESO di La Silla in Cile si vedono giovani stelle strette tra loro su uno sfondo di gas incandescente e strisce di polvere. Le stelle appartengono all'ammasso stellare NGC 3293. Credit: ESO/G. Beccari

In questa immagine presa dal WFI (Wide Field Imager) montato sul telescopio da 2,2 metri dell'MPG/ESO all'Osservatorio dell'ESO di La Silla in Cile si vedono giovani stelle strette tra loro su uno sfondo di gas incandescente e strisce di polvere. Le stelle appartengono all'ammasso stellare NGC 3293. Credit: ESO/G. Beccari


In questa nuova suggestiva immagine ottenuta all'Osservatorio dell'ESO di La Silla in Cile, giovani stelle in uno stretto abbraccio su uno sfondo di nubi di gas brillante e strisce di polvere. L'ammasso stellare, noto come NGC 3293, era probabilmente solo una nube di gas e polvere circa dieci milioni di anni fa, ma appena le stelle hanno iniziato a formarsi è divenuto il brillante gruppo di stelle che vediamo ora. Ammassi come questi sono laboratori celesti che permettono agli astronomi di capire meglio come evolvono le stelle.

Continua a leggere »

19 agosto 2014

NuSTAR Osserva la Luce mente viene Trascinata dentro ad un Buco Nero!

Illustrazione artistica delle regioni prossime ad un buco nero. Credit: NASA

Illustrazione artistica delle regioni prossime ad un buco nero. Credit: NASA


Il telescopio spaziale NuSTAR (Nuclear Spectroscopic Telescope Array) ha catturato recentemente un evento estremo e rarissimo nelle regioni vicine all'orizzonte degli eventi di un buco nero supermassiccio al centro di una lontana galassia. Si tratta di una compatta sorgente di luce in raggi-X che si circonda il buco nero è viene chiamata "corona". NuSTAR ha osservato questa luce scendere rapidamente verso l'interno del buco nero, nell'arco di appena pochi giorni. "La corona è recentemente collassata verso il buco nero, con il risultato che l'intensa gravità del buco nero ha attirato i fotoni nel disco di accrescimento di materia che cade direttamente al suo interno." ha spiegato Michael Parker dell'Istituto per l'Astronomia, di Cambridge, Regno Unito, autore principale di una nuova pubblicazione sulle scoperte rilasciate sul Monthly Notices of the Royal Astronomical Society.

Continua a leggere »

18 agosto 2014

Racconto Vincitore della Sezione Racconti brevi di "Spazio all'Immaginazione": "Rescue - La Missione", di Pietro Motta

Rescue - La Missione

Pietro Motta

Credit: Robert Brown

Credit: Robert Brown

Finalmente li avevamo trovati. Dopo mesi di ricerche assidue, imperterrite, estenuanti, eravamo riusciti ad avvistarli. Si trattava dell’ultimo gruppo di abitati del pianeta Terra, denominati esseri umani, come a loro piaceva farsi chiamare, sopravvissuto alla guerra nucleare che aveva in sostanza distrutto il loro mondo e quasi sterminato la loro stessa razza.

Continua a leggere »

18 agosto 2014

Classifica e Risultati Finali per la Sezione Racconti Brevi del Contest “Spazio all'Immaginazione”, I Edizione

Spazio all'immaginazione

Dopo dieci giorni di Fantascienza ed ottima lettura, eccoci giunti alla fase finale di questa prima parte del Contest Sci-Fi di Link2Universe, “Spazio all'Immaginazione”, dedicata ai racconti di lunghezza massima 5400 battute: ora diamo spazio al conteggio finale dei voti ed alla proclamazione dei vincitori. Alla chiusura della votazione, alle 12:00 del giorno 18/08/2014, i risultati ottenuti sono stati i seguenti:

Continua a leggere »

9 agosto 2014

Nuove Spettacolari Tempeste Dominano l'Atmosfera di Urano

Enormi tempeste fotografate dall'Osservatorio Keck nell'atmosfera del lontano Urano tra il 5 e 6 Agosto 2014. Credit: UC Berkeley/Keck Observatory

Enormi tempeste fotografate dall'Osservatorio Keck nell'atmosfera del lontano Urano tra il 5 e 6 Agosto 2014. Credit: UC Berkeley/Keck Observatory


Come sappiamo dall'esperienza diretta con il nostro pianeta, il tempo meteorologico può essere davvero imprevedibile certi giorni. E mentre uragani minacciano le Hawaii, in cima al più grande vulcano dello stato Pacifico, gli astronomi dell'Osservatorio W.M. Keck, volgono il loro sguardo verso il meteo di uno dei più misteriosi e lontani pianeti del Sistema Solare: Urano. Durante l'incontro ravvicinato con il pianeta da parte della sonda Voyager 2, nel 1986, il pianeta era particolarmente tranquillo, con pochissime nuvole visibili nell'atmosfera. Quando però il pianeta i è avvicinato all'equinozio, nel 2007 (con il Sole che puntava direttamente sopra il suo equatore), enormi tempeste hanno iniziato a nascere ovunque sul pianeta. Molte di queste sono sparite poco tempo dopo, ma ora gli astronomi stanno osservando un nuovo intenso picco di attività e sembra davvero spettacolare!

Continua a leggere »

9 agosto 2014

L'Interno della Luna Potrebbe Ancora essere Caldo dopo Miliardi di anni

Illustrazione artistica della struttura interna della Luna. Credit: NAOJ

Illustrazione artistica della struttura interna della Luna. Credit: NAOJ


Anche se in superficie la Luna sembra un mondo spento, il suo cuore potrebbe ancora battere! La parte bassa del mantello della Luna potrebbe infatti ancora essere mantenuto caldo per effetto della gravità terrestre. Questo fatto viene suggerito da una serie di nuove indagini a partire dai dati della sonda spaziale SELENE (SELenolgical and ENgineering Explorer), integrati con altri studi effettuati con ulteriori sonde lunari.

Continua a leggere »

8 agosto 2014

New Horizons Riprende la Rotazione orbitale di Plutone e Caronte!

Animazione della serie di foto scattate dalla sonda New Horizons, grazie alla camera LORRI, che ha ripreso Plutone e Caronte tra il 19 e 24 Luglio, da una distanza di 429-422 milioni di km. Credit: NASA/JHUAPL/SwRI

Animazione della serie di foto scattate dalla sonda New Horizons, grazie alla camera LORRI, che ha ripreso Plutone e Caronte tra il 19 e 24 Luglio, da una distanza di 429-422 milioni di km. Credit: NASA/JHUAPL/SwRI


Mai Plutone e Caronte sono sembrati così tanto vicini. I due piccoli puntini che vedete nell'immagine sono appunto il pianeta nano e la sua più grande luna! Tra le cose per cui quest'animazione è così affascinante c'è il fatto che si vede chiaramente come entrambi ruotano. Plutone e Caronte sono infatti un sistema binario, in cui il baricentro della loro reciproca attrazione gravitazionale si trova fuori da Plutone. Caronte ha una massa molto grande ed un diametro circa metà di quello di Plutone e gravitazionalmente entrambi i corpi si ritrovano ad orbitare un punto vuoto nello spazio.

Continua a leggere »

8 agosto 2014

I Edizione di "Spazio all'Immaginazione", Sezione Racconti Brevi: "Rosamund" di Luca Rettore

Rosamund

Luca Rettore

Luca Rettore Rosamund

Avondale, contea di Maricopa martedì 20 aprile 1964 (Arizona)

Ufficio del Dr Emmanuel Gordon Sachs (Analista Psicologo)

“Mia moglie non sa che sono qui e non saprei come iniziare, dottore” le dita di Harry Sims strinsero nervose l’imbottitura un po’ sgualcita del lettino. Le sottili increspature della similpelle consunta, rugose al tatto, trotterellavano sui suoi pollici rendendo ancor più nervosa la conversazione. Harry era un omone grande e grosso, di vecchio stampo, riservato e silenzioso. Aveva lavorato per trent’anni nella segheria del paese ed era conosciuto e benvoluto da tutti.

Continua a leggere »

8 agosto 2014

I Edizione di "Spazio all'Immaginazione", Sezione Racconti Brevi: "Rescue - La Missione" di Pietro Motta

Rescue - La Missione

Pietro Motta

Credit: Robert Brown

Credit: Robert Brown

Finalmente li avevamo trovati. Dopo mesi di ricerche assidue, imperterrite, estenuanti, eravamo riusciti ad avvistarli. Si trattava dell’ultimo gruppo di abitati del pianeta Terra, denominati esseri umani, come a loro piaceva farsi chiamare, sopravvissuto alla guerra nucleare che aveva in sostanza distrutto il loro mondo e quasi sterminato la loro stessa razza.

Continua a leggere »

8 agosto 2014

I Edizione di "Spazio all'Immaginazione", Sezione Racconti Brevi: "La morte di un sogno" di DeusExMachina

La morte di un sogno

DeusExMachina

G_23_1404685591

Centro di ricerca spaziale Xemias, sono il ricercatore militare Adnea Onigurr e sto passeggiando con Lamar Cazel, la mia collega nonché futura moglie. Camminiamo spesso in mezzo a queste stanze d'acciaio, squadrate, spartane, monotone e senza colori, piene di macchinari sofisticatissimi di cui capisco vagamente la funzione. Per fortuna ci è stato concesso di personalizzare a piacere la stanza da letto, che è tutta rosa e ha alcune decorazioni sature di tutti i colori dello spettro luminoso. «Ci vorrebbe una stanza rosa in ogni casa» aveva detto lei durante la scelta.

Continua a leggere »

8 agosto 2014

I Edizione di "Spazio all'Immaginazione", Sezione Racconti Brevi: "Bilancia di bilancia di bilancia" di Luca Effe

Bilancia di bilancia di bilancia

Luca Effe

Credit: Scienza Fanpage

Credit: Scienza Fanpage

Pur guardando e riguardando lo stesso momento, non sembrava comunque possibile ripristinare l'ordine delle cose.
Qualcosa era andato storto. Provò a ricalibrare tutte le mappe celesti, ma il risultato era lo stesso.
Attorno a lui, solo il nero del vuoto spaziale. Le galassie sembravano essere scomparse, dopo l'ennesimo salto spazio-temporale.
Il panico stava per assalirlo, quando udì il confortante e inaspettato suono del cicalino, che indicava una comunicazione in arrivo.

Continua a leggere »

8 agosto 2014

I Edizione di "Spazio all'Immaginazione", Sezione Racconti Brevi: "Bionda come il demonio" di Marco Actis Dato

Bionda come il demonio

Marco Actis Dato

Credit: tlj85

Credit: tlj85

Incontrai Cagnacci alle 16:40 di martedì. Come al solito aveva un velo di sudore sulla fronte e ansimava come se avesse appena corso la maratona di New York. Quel giorno aveva anche un odore sgradevole.

Giunse dal viale bofonchiando e guardando basso. Mi strinse la mano, poi entrambi compimmo la consueta rotazione a trecentosessanta gradi per accertarci di non essere seguiti.

«Li hai trovati.»

Continua a leggere »

8 agosto 2014

I Edizione di "Spazio all'Immaginazione", Sezione Racconti Brevi: "Pensieri Pensanti" di Usul Muad'dib

Pensieri Pensanti

Usul Muad'dib

- Hai visto che strano fenomeno, S4F3? -

- Si, ho visto, M5K9. Credo si tratti di quello che ci raccontava D1O0... -

- Non credo, S4F3. Quello di cui ci raccontava, dovrebbe essere ben diverso. -

- E se non lo fosse? Se D1O0 si fosse sbagliato? Dopotutto è un creato nuovo anche per lui. Non mi risulta che abbia fatto qualcosa di simile fino ad ora. Nessuno lo ha fatto. -

- Hai ragione, potrebbe aver causato qualcosa di molto diverso da quello che intendeva creare... -

- Bello, però! -

- Si, molto bello! -

Continua a leggere »

8 agosto 2014

I Edizione di "Spazio all'Immaginazione", Sezione Racconti Brevi: " The Darkest Day" di Simone Polverini

The Darkest Day

Simone Polverini

independence-day-original

Rapporto missione S-G2 V-3

Entrammo nel sistema stellare avvicinandoci al loro pianeta senza segnalare la nostra posizione.
E' da quando il nostro popolo ha memoria che agiamo così.
E' da quando siamo diventati una civiltà errante.

Continua a leggere »

8 agosto 2014

Apertura Ufficiale della I Edizione del Contest Sci-Fi “Spazio all'Immaginazione” - Sezione Racconti Brevi

967686_10203865822116555_1020556332_n

Si apre oggi ufficialmente la prima parte del contest di Link2Universe dedicato ai racconti brevi di fantascienza! Si ricordano le modalità di votazione, come definite dal bando:

Continua a leggere »

7 agosto 2014

Il Rover Lunare Yutu è ancora Vivo! Novità sui Danni che Subì sulla Luna

Fotografia del rover Yutu sulla superficie lunare ottenuta dalla sonda Chang'e-3, il 21 Dicembre 2013. Credit: Chinese Academy of Sciences

Fotografia del rover Yutu sulla superficie lunare ottenuta dalla sonda Chang'e-3, il 21 Dicembre 2013. Credit: Chinese Academy of Sciences


Vi ricordate il piccolo rover lunare Yutu (Coniglio di Giada), fatto atterrare lo scorso inverno dalla Cina sulla superficie della Luna? Beh, anche se è rimasto fermo ed immobile, il rover è ancora vivo e si è dimostrato incredibilmente più resistente di quanto gli ingegneri averebbero mai immaginato. Fu progettato per riuscire a resistere tre mesi sulla Luna ma sono già passate sette lunghe notti lunare! E le condizioni sulla Luna sono molto peggiori rispetto agli altri rover a cui siamo abituati, su Marte, perché qui ogni notte dura 14 giorni terrestri e le temperature scendono fino a -180°C, con fluttuazioni di ben 300 gradi celsius tra notte e giorno. Purtroppo la missione del rover è stata stroncata sul nascere dal fatto che ha subito dei danni meccanici che l'hanno fermato sul posto. Dopo alcuni mesi di indagini, iniziano a trapelare dalla Cina alcune informazioni su cosa potrebbe essere andato storto.

Continua a leggere »

7 agosto 2014

Nuova Straordinaria vista della Galassia del Triangolo

Il telescopio VST (VLT Survey Telescope) dell'ESO all'Osservatorio del Paranal in Cile ha catturato questa bellissima immagine ricca di dettagli della galassia Messier 33, spesso chiamata la galassia del Triangolo. Credit: ESO

Il telescopio VST (VLT Survey Telescope) dell'ESO all'Osservatorio del Paranal in Cile ha catturato questa bellissima immagine ricca di dettagli della galassia Messier 33, spesso chiamata la galassia del Triangolo. Credit: ESO


Il VST (VLT Survey Telescope) all'Osservatorio dell'ESO sul Paranal in Cile ha catturato un'immagine ricca di dettagli della galassia Messier 33. Questa spirale vicina, la seconda tra le grandi galassie in ordine di distanza dalla nostra galassia, la Via Lattea, è ricca di ammassi stellari brillanti e nubi di gas e polvere. Questa nuova immagine è una delle panoramiche di questo oggetto più nitida e ricca di dettagli mai ottenuta e mostra molte nubi rossastre di gas che risplendono con particolare nitidezza nei bracci a spirale.

Continua a leggere »

7 agosto 2014

Primo Trailer di "La Teoria del Tutto" - Film sulla vita di Stephen Hawking

teoria del tutto
I lavori per questo film sono iniziati ben 10 anni fa, con la lunga e curatissima scrittura di un copione da parte dello scrittore Anthony McCarten. Con il tempo si sono aggiunti anche la produttrice Lisa Bruce, il regista James Marsh e ovviamente il cast, con Eddie Redmayne nel ruolo storico di una delle più brillanti menti dello scorso e attuale secolo. Dopo molto lavoro ecco il primo trailer ufficiale del film biografico che narra la sua gioventù e la relazione con la sua passione per la fisica, la moglie e la malattia che l'ha colpito. Per vedere il film dovremmo aspettare il 7 Novembre per il lancio nel Regno Unito. Non c'è attualmente una data ufficiale per l'Italia.

Continua a leggere »

6 agosto 2014

Nuove Incredibili Fotografie dall'entrata in orbita intorno alla Cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko

Particolare della Cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko, fotografato dalla camera OSIRIS della sonda Rosetta, dell'ESA. Credit: ESA/Rosetta/MPS for OSIRIS Team MPS/UPD/LAM/IAA/SSO/INTA/UPM/DASP/IDA

Particolare della Cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko, fotografato dalla camera OSIRIS della sonda Rosetta, dell'ESA. Credit: ESA/Rosetta/MPS for OSIRIS Team MPS/UPD/LAM/IAA/SSO/INTA/UPM/DASP/IDA


Dopo dieci lunghi anni e miliardi di km percorsi, la sonda Rosetta, dell'ESA, è arrivata oggi a destinazione ed è entrata con successo in orbita intorno alla Cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko. Le più recenti immagini che vedete sono ottenute da appena 285 km dalla superficie e ci mostrano un mondo incredibile, con paesaggi estremamente vari, che variano da pianure lisce a rocce fratturate e montagne enormi.

Continua a leggere »

5 agosto 2014

ALMA: Scoperta una Doppia Stella con Strani Dischi Disordinati di Formazione Planetaria

Questa immagine del sistema binario HK Tauri combina dati in luce visibile e infrarossa del telescopio spaziale Hubble della NASA/ESA con nuovi dati di ALMA. Le osservazioni di ALMA di questo sistema hanno fornito la visione più chiara finora dei dischi protoplanetari in una stella doppia. Crediti: B. Saxton (NRAO/AUI/NSF); K. Stapelfeldt et al. (NASA/ESA Hubble)

Questa immagine del sistema binario HK Tauri combina dati in luce visibile e infrarossa del telescopio spaziale Hubble della NASA/ESA con nuovi dati di ALMA. Le osservazioni di ALMA di questo sistema hanno fornito la visione più chiara finora dei dischi protoplanetari in una stella doppia.
Crediti:
B. Saxton (NRAO/AUI/NSF); K. Stapelfeldt et al. (NASA/ESA Hubble)


Negli ultimi anni abbiamo scoperto centinaia di nuovi esopianeti, ma alcuni di questi sembrano avere storie evolutive radicalmente diverse da quello a cui siamo abituati nel Sistema Solare, con orbite molto inclinate o eccentriche. Ora però, grazie ad una nuova indagine fatta con il radio-telescopio ALMA (Atacama Large Millimeter/submillimeter Array) è stata trovata una possibile risposta. Gli scienziati hanno infatti trovato una sorprendente coppia di dischi di gas fortemente disallineati intorno a entrambe le giovani stelle del sistema binario HK Tauri. I risultati sono stati pubblicati sulla rivista Nature.

Continua a leggere »

5 agosto 2014

Nuova immagine di uno dei più grandi e luminosi vulcani nel Sistema Solare

Immagine della luna Io, di Giove, scattata nel vicino infrarosso grazie alle ottiche adattive del Telescopio Gemini North, il 29 Agosto del 2013.  Al centro del disco di Io sipuò vedere il lago di lava Loki. Credit: Katherine de Kleer/UC Berkeley/Gemini Observatory/AURA

Immagine della luna Io, di Giove, scattata nel vicino infrarosso grazie alle ottiche adattive del Telescopio Gemini North, il 29 Agosto del 2013. Al centro del disco di Io sipuò vedere il lago di lava Loki. Credit: Katherine de Kleer/UC Berkeley/Gemini Observatory/AURA


Con i suoi oltre 400 vulcani attivi e giganteschi laghi di lava, Io, la luna più interna di Giove, è di gran lunga il corpo più attivo dal punto di vista geologico di tutto il Sistema Solare. Ci sono sempre vulcani in eruzione da qualche parte su Io, ma lo scorso Agosto è stato speciale perché si sono messi in mostra alcuni dei più grandi e spettacolari. Tre massicce eruzioni in particolare hanno attirato l'attenzione degli astronomi che hanno osservato la luna con le nuove ottiche adattive montate sul grande Telescopio Gemini North.

Continua a leggere »

31 luglio 2014

Completata NEEMO 18, Missione Sottomarina per “Aquanauti”

 

L'astronauta Jeannette Epps, durante un'attività extraveicolare della missione NEEMO 18. Credit: NASA

L'astronauta Jeannette Epps, durante un'attività extraveicolare della missione NEEMO 18. Credit: NASA

Nove giorni di vita e ricerca a 19 metri sotto la superficie del mare all'interno dell'habitat di ricerca sottomarina del Florida International University Aquarius Reef Base, al largo di Key Largo. È stata questa l'esperienza che quattro astronauti hanno vissuto, completando la missione Nasa Extreme Environment Mission Operations (NEEMO) 18 il 29 luglio scorso.

Continua a leggere »

31 luglio 2014

Spazio tra le Righe (Series): "Istanti d'assoluto - by Rigel"

Istanti d'assoluto

by Rigel

orion_hubble_960

Chapter 3 - ... e venne il giorno (Parte 2)

Maurice calzò in fretta le comode scarpe di crioprene e corse fuori dalla suite. Infilandosi nell'ascensore, esattamente di fronte alla porta della lussuosa camera, pronunciò ad alta voce il comando.

- Piano terra, per favore -

Continua a leggere »

27 luglio 2014

Tutto quello che vorreste sapere sulla... Dinamica! - L'Importanza di Essere Attrito (ossia il Ruolo di questa Forza, i Tipi di Attrito e la Resistenza nel Mezzo)

Credit: Leonardo Petrillo

Credit: Leonardo Petrillo

Come già preannunciato in una delle precedenti puntate riguardante i tipi di forze, in questa parte daremo un'occhiata approfondita alle forze d'attrito, una categoria fondamentale praticamente per qualsiasi cosa.

Continua a leggere »

24 luglio 2014

Buon Compleanno Chandra! 15 Anni di Lavoro per il Satellite a Raggi X

Immagini dei quattro resti di supernovae ai raggi X, pubblicati per celebrare l'anniversario di Chandra. Credit: NASA/CXC/SAO

Immagini dei quattro resti di supernovae ai raggi X, pubblicati per celebrare l'anniversario di Chandra. Credit: NASA/CXC/SAO

Dal suo lancio tramite lo Space Shuttle Columbia, il 23 luglio 1999, il satellite a raggi X Chandra della NASA ha compiuto ieri 15 anni di proficua attività.

Continua a leggere »

24 luglio 2014

NEOWISE immortala la Cometa che si Comportava come un Asteroide

Cometa C/2013 UQ4, al passaggio al perielio il 7 luglio 2014. Credit: NASA / JPL-Caltech

Cometa C/2013 UQ4, al passaggio al perielio il 7 luglio 2014. Credit: NASA / JPL-Caltech

Sembrava un asteroide quando venne osservata per la prima volta dal Catalina Sky Survey il 23 ottobre 2013. Eppure C/2013 UQ4 (Catalina) è una cometa a tutta gli effetti. Questo oggetto è stato immortalato dal NASA Near-Earth Object Wide-field Infrared Survey Explorer (NEOWISE), appena dopo il passaggio in perielio, avvenuto il 7 luglio 2014, e mostra una straordinaria attività nell'infrarosso, con una coda di polveri lunga 100.000 km.

Continua a leggere »

24 luglio 2014

Ottenuta la Misura più Precisa di un Mondo Alieno

Credit immagine: NASA / JPL-Caltech

Credit immagine: NASA / JPL-Caltech

Con un lavoro congiunto dei telescopi Kepler e Spitzer della NASA gli scienziati si sono cimentati in un'impresa non da poco: la misura precisa del raggio di un pianeta extrasolare. Il pianeta oggetto di questa ricerca, una super-terra di nome Kepler-93b e stazza pari a circa una volta e mezzo quella del nostro pianeta, ha una dimensione che mostra ora un'incertezza di appena 119 km da una parte e dall'altra del suo diametro.

Continua a leggere »

24 luglio 2014

Spazio tra le Righe (Series): "Istanti d'assoluto - by Rigel"

Istanti d'assoluto

by Rigel

orion_hubble_960

Chapter 3 - ...e venne il giorno (Parte 1)
Il nero vuoto cosmico che caratterizza ogni balzo spazio-temporale, lasciò di colpo il posto ad un coloratissimo Cosmo stellato.
Imponenti, di fronte all'astronave, due nebulose ed una galassia circolare. 
Nubi fatte di Universo.
Una che ne crea un'altra...
___________________________________________________________________________________________________

Continua a leggere »

24 luglio 2014

Hubble Scopre la Vera Natura dell'Atmosfera di Tre Aridi Pianeti Extrasolari

Rappresentazione artistica del gigante gassoso HD 209458b, nella costellazione di Pegasus. Image Credit: NASA, ESA, G. Bacon (STScI) and N. Madhusudhan (UC)

Rappresentazione artistica del gigante gassoso HD 209458b, nella costellazione di Pegasus. Image Credit: NASA, ESA, G. Bacon (STScI) and N. Madhusudhan (UC)

Tre pianeti, orbitanti intorno a stelle simili al nostro Sole, sono stati accuratamente osservati dagli astronomi tramite lo Hubble Space Telescope alla ricerca di vapore acqueo nella loro atmosfera. Quello che hanno scoperto è che... questi pianeti sono praticamente aridi!

Continua a leggere »

24 luglio 2014

Tutto quello che vorreste sapere sulla... Dinamica!- La Gravitazione Universale e le straordinarie dinamiche che tengono insieme l'Universo

Illustrazione artistica di un buco nero, oggetto caratterizzato dall'intensissima attrazione gravitazionale. Ma cos'è la gravitazione? Credit immagine: Planetari Italiani

Illustrazione artistica di un buco nero, oggetto caratterizzato dall'intensissima attrazione gravitazionale. Ma cos'è la gravitazione? Credit immagine: Planetari Italiani

È stato detto tantissime volte, ciò che tiene insieme l'universo è... no, non è l'amore, almeno non dal punto di vista della Fisica moderna (anche se si tratta di un'immagine molto poetica), bensì l'ensemble delle Forze Fondamentali.

Continua a leggere »

20 luglio 2014

VLT Chiarisce i Misteri della Formazione di Polveri Intorno ad una Supernova

Rappresentazione artistica dell'esplosione di una supernova e delle polveri circostanti. Credit: ESO

Rappresentazione artistica dell'esplosione di una supernova e delle polveri circostanti. Credit: ESO

Il Very Large Telescope dell'ESO si è reso protagonista di una nuova importantissima scoperta. Grazie ad esso infatti un team internazionale di astronomi ha potuto chiarire in che modo si forma la polvere interstellare intorno ad una supernova.

La supernova in questione, conosciuta come SN2010jl ed appartenente alla piccola galassia UGC 5189A a 160 milioni di anni luce da noi, è stata monitorata dal gruppo di ricerca tramite lo spettrografo X-shooter, e sono state effettuate riprese nove volte nei mesi successivi all'esplosione, per poi essere ripresa di nuovo ad un decimo dell'intervallo di tempo 2,5 anni dopo l'esplosione. I dati sono stati raccolti contemporaneamente alle lunghezze d'onda del visibile e del vicino infrarosso.

Continua a leggere »

20 luglio 2014

Doppia Cometa (forse) per Rosetta! Immortalate Irregolarità di 67P/Churyumov-Gerasimenko

La cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko, fotografata da OSIRIS. Credit: ESA/Rosetta/MPS for OSIRIS Team MPS/UPD/LAM/IAA/SSO/INTA/UPM/DASP/IDA

La cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko, fotografata da OSIRIS. Credit: ESA/Rosetta/MPS for OSIRIS Team MPS/UPD/LAM/IAA/SSO/INTA/UPM/DASP/IDA

È notizia di poche ore fa quella che vede nuovamente protagonista la cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko alla quale si sta avvicinando la sonda Rosetta dell'ESA: dalle immagini forniteci dalla sonda stessa in avvicinamento ed ormai alla distanza di 12.000 km è ben evidente che la cometa – proprio come il suo nome – è composta da due parti ben distinte tra loro.

Continua a leggere »

20 luglio 2014

Concorso Fotografico Ispirato al Viaggio di Rosetta

Illustrazione artistica della sonda Rosetta. Credit: ESA

Illustrazione artistica della sonda Rosetta. Credit: ESA

Rosetta, are we there yet? Rosetta, ma quanto manca? Questa è la domanda che ha ispirato il concorso lanciato dall'ESA in attesa dell'arrivo della sonda, dopo ben 10 anni di viaggio e 6 miliardi di km percorsi, alla cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko.

Continua a leggere »

20 luglio 2014

Uno Sguardo al Passato con OCO-2 per il Futuro dell'Atmosfera

OCO-2 provvederà a monitorare la percentuale di presenza di gas come l'anidride carbonica e le emissioni, come nel caso di questo incendio in Siberia, fotografato il 18 maggio dal Moderate Resolution Imaging Spectrometer della NASA. Credit: NASA/LANCE/EOSDIS Rapid Response

OCO-2 provvederà a monitorare la percentuale di presenza di gas come l'anidride carbonica e le emissioni, come nel caso di questo incendio in Siberia, fotografato il 18 maggio dal Moderate Resolution Imaging Spectrometer della NASA. Credit: NASA/LANCE/EOSDIS Rapid Response

L'Orbiting Carbon Observatory-2, lanciato dalla NASA lo scorso 2 luglio per il monitoraggio dei gas serra nell'atmosfera, ci fornirà ben presto oltre 100.000 misurazioni in alta qualità delle quantità di anidride carbonica presente giornalmente in tutto il mondo. Tuttavia lo scopo degli scienziati non è solo quello di scoprire quanto diossido di carbonio ci sia ora e dove, ma per monitorare meglio i processi di produzione dei gas serra hanno anche bisogno di scoprire dove si trovava in passato. E per fare tutto ciò una ciclopica mole di dati non è sufficiente.

Continua a leggere »

20 luglio 2014

Tre Speciali “Casalinghe-Navigatrici” per la ISS

Synchronized Position Hold, Engage, Reorient, Experimental Satellites (SPHERES), in volo in formazione all'interno della ISS. Credit: NASA

Synchronized Position Hold, Engage, Reorient, Experimental Satellites (SPHERES), in volo in formazione all'interno della ISS. Credit: NASA

Sono tre, delle dimensioni di una palla da bowling ed in volo sincronizzato le Synchronized Position Hold, Engage, Reorient, Experimental Satellites (SPHERES), presenti sulla Stazione Spaziale Internazionale sin dal 2006 e dotata ciascuna di una propria autonomia in quanto a sistemi di navigazione, hardware, sensori per esperimenti e tanto altro ancora.

Continua a leggere »

20 luglio 2014

Tutto quello che vorreste sapere sulla... Dinamica! - Le Forze “Fondamentali” della nostra Vita

Le quattro forze fondamentali. Credit: Tasc

Le quattro forze fondamentali. Credit: Tasc

Le forze fondamentali che stabiliscono tutte le altre leggi regolanti l'Universo per come lo conosciamo sono quattro. Forza gravitazionale, forza elettromagnetica, forza nucleare debole e forza nucleare forte. Di queste quattro però, l'unica di cui è possibile spendere più che qualche parola nell'ambito della fisica newtoniana è senza ombra di dubbio la prima, la forza gravitazionale. In questo capitolo di Basi di Fisica vedremo alcuni tipi particolarissimi di forze – tra cui anche quella sopra citata – di cui non possiamo assolutamente fare a meno.

Continua a leggere »

19 luglio 2014

Luna. Rievocazione storica e il documentario a colori Moonscape

45 anni fa la razza umana mise un flag (letteralmente!) su uno dei traguardi più ambiziosi che si fosse mai imposta. Il 20 Luglio 1969 i signori Armstrong, Aldrin e Collins raggiunsero fisicamente il nostro satellite a bordo dell’Apollo 11. Da allora la Luna non fu più solo il regno di poeti e studiosi teorici, ma divenne un mondo tangibile, un luogo fisico raggiungibile, e il punto d’inizio per teorizzare nuovi obiettivi e nuova tecnologia.

Il live tweet della missione Apollo 11

Il live tweet della missione Apollo 11

Per celebrare l’evento il divulgatore scientifico, nonché famoso cacciatore di bufale, Paolo Attivissimo sta tenendo in questi giorni su Twitter il “livetweet” degli eventi che caratterizzarono quei giorni. E’ una specie di rievocazione storica live quasi minuto per minuto, che ci fa rivivere quello che stava succedendo 45 anni fa come se stesse accadendo adesso. @attivissimoLIVE è l’account da seguire.

Continua a leggere »

17 luglio 2014

Spazio tra le Righe (Series): "Istanti d'assoluto - by Rigel"

Istanti d'assoluto

by Rigel

wallpaper-2682935

Chapter 2 - Inizia il viaggio

Stava concentrando il suo momento-energia su quel pianeta, in quell'unico spazio-tempo, su un unico pensiero.

Allontanò la sua attenzione dagl'infiniti luoghi e momenti di cui faceva parte, per sceglierne la singola porzione rappresentata da quell'essere umano e concentrarsi su di essa.

Il fulcro della sua anima, la sua più intima coscienza, prese contatto con quella del Terrestre.

Era con lui.

Continua a leggere »

17 luglio 2014

10° Anniversario per Aura e lo Studio dello Strato di Ozono

Il satellite Aura. Credit: NASA

Il satellite Aura. Credit: NASA

La storia dell'ozono inizia nel lontano 1839, quando venne scoperto dal chimico svizzero-tedesco Christian Friedrich Schonbein durante un esperimento sull'elettrolisi dell'acqua: il chimico registrò l'odore pungente di questo prodotto e, una volta stabilito che dovesse trattarsi dell'odore di “elettricità” lo denominò per l'appunto “ozono” dal termine greco ozein (che significa puzzare). Da quel momento gli scienziati riuscirono ad identificare l'ozono, molecola composta da tre atomi di ossigeno (O3).

Continua a leggere »

17 luglio 2014

Proroga Scadenze per il I Contest Sci-Fi di Link2Universe “Spazio all'Immaginazione”

967686_10203865822116555_1020556332_n

Per il I Contest Sci-Fi di Link2Universe è stata concessa una proroga per le date delle scadenze fissate nel bando ufficiale!

Continua a leggere »

17 luglio 2014

Roccia su Marte fa Rimbalzare il Flash del Laser della sonda Curiosity

Riprese a confronto della roccia "Nova". La fotografia a sinistra è stata scattata prima che il laser colpisse la roccia (immagine a destra). Il getto di luce riflessa è ben visibile al centro della roccia. Credit: NASA/JPL-Caltech/MSSS

Riprese a confronto della roccia "Nova". La fotografia a sinistra è stata scattata prima che il laser colpisse la roccia (immagine a destra). Il getto di luce riflessa è ben visibile al centro della roccia. Credit: NASA/JPL-Caltech/MSSS

In un set di immagini scattate lo scorso 12 luglio 2014 dal dispositivo Mars Hand Lens Imager (MAHLI), fissato al braccio robotico di Curiosity, sono apparsi dei “luccichii” su una pietra marziana delle dimensioni di una palla da baseball.

Continua a leggere »

17 luglio 2014

Rifornimenti da Cygnus per la Stazione Spaziale Internazionale

 

Cygnus immortalata da un membro dell'Expedition 40 mentre viene agganciata dal braccio robotico Canadarm2. Credit: NASA

Cygnus immortalata da un membro dell'Expedition 40 mentre viene agganciata dal braccio robotico Canadarm2. Credit: NASA

Una ventata di “aria fresca” per l'equipaggio della Spedizione 40 sulla Stazione Spaziale Internazionale: alle 06:36 di ieri la navetta cargo Orbital Sciences Cygnus, lanciata dalla Mid-Atlantic Regional Spaceport Pad 0A, del Wallops Flight Facility in Virginia, è approdata sulla Stazione Spaziale Internazionale. Al suo interno rifornimenti e nuova strumentazione per il laboratorio orbitante.

Continua a leggere »

Torna su