Mappa di un Disco Protoplanetario a Partire dalla Luce della sua Stella

Illustrazione d'artista di una giovane stella circondata dal suo disco protoplanetario. Dal disco si diparte del materiale che, muovendosi lungo le linee di campo magnetico della stella, vengono attirati e ricadono sulla superficie. Credit: NASA/JPL-Caltech
Illustrazione d'artista di una giovane stella circondata dal suo disco protoplanetario. Dal disco si diparte del materiale che, muovendosi lungo le linee di campo magnetico della stella, vengono attirati e ricadono sulla superficie. Credit: NASA/JPL-Caltech

Il telescopio spaziale Spitzer, in sinergia con quattro osservatori terrestri – il Mayall presso il Kitt Peak National Observatory (Arizona), SOAR e SMARTS in Cile e l'Harold L. Johnson (Messico) – sta sondando un neonato sistema stellare in una maniera del tutto innovativa: tramite “l'eco” della sua luce.
Continua a leggere...


Spitzer Dà un'Occhiata ai Cambiamenti Climatici di un Pianeta Extrasolare

Animazione di un possibile scenario per la superterra 55 Cancri e, pianeta roccioso grossomodo pari a due volte la dimensione della Terra. Credit: NASA/JPL-Caltech
Animazione di un possibile scenario per la superterra 55 Cancri e, pianeta roccioso grossomodo pari a due volte la dimensione della Terra. Credit: NASA/JPL-Caltech

Il telescopio spaziale Spitzer della NASA ha completato con successo la prima mappa della temperatura di un pianeta extrasolare. Il candidato è una super-terra di nome 55 Cancri e, e si trova nel vicinato del Sistema Solare, ad appena 40 anni luce di distanza.
Continua a leggere...


Sguardo all'Interno di una Stella in Rotazione ad Altissima Velocità

Credit: Visualization: Greg Foss and Greg Abram, Texas Advanced Computing Center; science: Ben Brown, University of Wisconsin-Madison, and Mark Miesch, National Center for Atmospheric Research
Credit: Visualization: Greg Foss and Greg Abram, Texas Advanced Computing Center; science: Ben Brown, University of Wisconsin-Madison, and Mark Miesch, National Center for Atmospheric Research

Che cosa potremmo vedere se decidessimo di 'aprire' una stella e buttare un'occhiata dentro mentre sta ruotando su sé stessa a velocità vertiginose? La stessa domanda se la sono posti alla University of Texas, Austin, dove si trova il Texas Advanced Computing Center e dove è stato dato il via alla realizzazione di una nuova e più completa simulazione del comportamento di una stella.
Continua a leggere...


Scoperti Oggetti Simili a Pianeti Giganti che Viaggiano da Soli nello Spazio

Immagine d'artista di un giovane pianeta gassoso che viaggia da solo nello spazio.Credit: Credits: NASA/JPL-Caltech
Immagine d'artista di un giovane pianeta gassoso che viaggia da solo nello spazio.Credit: Credits: NASA/JPL-Caltech

A 95 anni luce da noi, all'interno di un gruppo composto da una ventina di giovani stelle e denominato associazione TW Hydrae, è stato scoperto viaggiare tutto solo un oggetto simile ad un pianeta. Il corpo in questione è stato ribattezzato 2MASS J11193254-1137466 (per accorciare il nome lo si può definire 2MASS J1119-1137), e la sua massa è compresa secondo le stime tra 4.3 e 7.6 volte quella di Giove, il che lo rende un oggetto al limite tra un pianeta gassoso molto massivo ed una piccola nana bruna.
Continua a leggere...


Rosetta e la Metamorfosi di una Cometa

Credit:  Spacecraft: ESA/ATG medialab; Data: ESA/Rosetta/VIRTIS/INAF-IAPS/OBS DE PARIS-LESIA/DLR; G. Filacchione et al (2016)
Variazione dello spettro nel visibile della cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko nei primi mesi di operatività di Rosetta. Credit: Spacecraft: ESA/ATG medialab; Data: ESA/Rosetta/VIRTIS/INAF-IAPS/OBS DE PARIS-LESIA/DLR; G. Filacchione et al (2016)

Dopo il passaggio ravvicinato nei pressi del Sole, la sonda Rosetta dell'ESA ha potuto assistere ad una vera e propria trasformazione della 67P/Churyumov-Gerasimenko: spazzati via gli strati superficiali è stata riportato alla luce del materiale più fresco, che ha letteralmente fatto cambiare nel corso dei mesi colore e luminosità alla cometa.
Continua a leggere...


Sottoterra e Verso le Stelle: la Russia Festeggia i 55 anni dal Volo di Gagarin

Il monumento di Gagarin nella piazza a lui dedicata Credit: www.msmap.ru
Il monumento di Gagarin nella piazza a lui dedicata
Credit: www.msmap.ru

Articolo di Olga Ovchinnikova

A partire dal 1961 il 12 aprile è diventato una festa ufficiale, il Giorno della Cosmonautica. Per celebrarlo si svolgono ogni anno varie attività sia nei luoghi dedicati alla cosmonautica che in quelli dove uno non si aspetterebbe di incontrare temi spaziali. Abbiamo raccolto per voi alcuni eventi curiosi organizzati a Mosca e nelle altre città russe.
Continua a leggere...


Tracce di Polvere Interstellare Intercettate Vicino a Saturno

Credit: ESA; dust grain inset: NASA/JPL; Immagine di Saturno: NASA/JPL/Space Science Institute
Credit: ESA; dust grain inset: NASA/JPL; Immagine di Saturno: NASA/JPL/Space Science Institute

Chiunque si occupi delle faccende domestiche lo sa, alla fine la polvere riesce ad entrare sempre dappertutto. Con lo stesso spirito d'iniziativa, anche se su scala enormemente superiore, la polvere interstellare proveniente dall'esterno del Sistema Solare è stata ritrovata nei dintorni di Saturno.
Continua a leggere...


Grandissimi Risultati nella Ricerca sulle Onde d'Urto Ottenuti con i Voli di BOSCO

Un velivolo Air Force Test Pilot School T-38 passa di fronte al Sole a velocità supersoniche, creando onde d'urto immortalate con la tecnica fotografica schlieren. Credit: NASA Photo / Ken Ulbrich
Un velivolo Air Force Test Pilot School T-38 passa di fronte al Sole a velocità supersoniche, creando onde d'urto immortalate con la tecnica fotografica schlieren. Credit: NASA Photo / Ken Ulbrich

Con il Sole sullo sfondo e la tecnologia – il cui brevetto è ancora in sospeso – del Background Oriented Schlieren using Celestial Objects (BOSCO) sono state immortalate delle immagini uniche delle onde d'urto create da un aeromobile al momento del superamento della velocità del suono. Le centinaia di dati raccolti in due voli avvenuti con successo permetteranno agli ingegneri della NASA di proseguire nello sviluppo di un nuovo aeromobile supersonico che produrrà un leggero tonfo al posto di un violento boom sonico.
Continua a leggere...


XMM-Newton Scopre Prima Pulsar nella Galassia di Andromeda

Credit: Andromeda: ESA/Herschel/PACS/SPIRE/J. Fritz, U. Gent/XMM-Newton/EPIC/W. Pietsch, MPE; data: P. Esposito et al (2016)
Credit: Andromeda: ESA/Herschel/PACS/SPIRE/J. Fritz, U. Gent/XMM-Newton/EPIC/W. Pietsch, MPE; data: P. Esposito et al (2016)

Dopo tanti anni di ricerca dedicati allo studio in ogni banda dello spettro elettromagnetico della vicina galassia di Andromeda, finalmente il telescopio spaziale XMM-Newton dell'ESA è riuscito nel tentativo di trovare : è stata infatti individuata la prima stella a neutroni rotante extragalattica.
Continua a leggere...