Eccitanti scoperte riguardo ad Encelado


Immagine di Encelado in contrasto più alto per far notare tutte le marcate prove dell'attività tettonica passata. Credit: NASA
Fino a poco tempo fa , molto poco si sapeva di questa piccola luna , fu visitata dalle missioni Voyager , ma nessuno notò niente di particolare , per di più si pensava che fosse soltanto un mondo piccolo è ghiacciato , con forse qualche remota attività geologica , durante la sua nascita .
Ma dopo le foto fatte da vicino , in alta risoluzione , dalla sonda Cassini , in orbita intorno a Saturno , Encelado si è mostrato come uno dei posti più intriganti nel Sistema Solare, con non solo geyser di acqua in superficie , ma anche zone che agli infrarossi si sono mostrate molto più calde del previsto e rispetto ad altre parti del pianeta . La stessa superficie , senza tantissimi e grossi impatti meteorici ,si dimostra abbastanza giovane .

Nei giorni scorsi , è stata pubblicata , nella pagina online di Nature Geoscience , una ricerca di Craig O'Neill e Francis Nimmo , due scienziati planetari che hanno prodotto dei modelli computerizzati per analizzare e fare simulazioni dei dati di Cassini , su Encelado , riuscendo forse a trovare la risposta ad una apparente contraddizione cosmica.

Fessura presente al polo sud di Encelado. Questa in particolare è chiamata Damascus Sulcus. Sopra in alto c'è una parte della fessura che viene mostrata anche in base alla mappa termica rilevata. Le temperature qui sono intorno a -100°C, ma arrivano anche a picchi di -83°C. L'immagine sopra è una delle immagini con la risoluzione più alta ottenute fino ad ora. Credit: NASA/JPL/GSFC/SWRI/SSI

Dopo aver scoperto i geyser e il fatto che c'era tanto calore sotto la superficie in alcuni punti , gli scienziati non riuscivano a capire , come mai , Encelado rilasciasse molta più energia di quanta ne riceveva , cosa che violerebbe il secondo principio della termodinamica. La ricerca dei due scienziati , ha prodotto una spiegazione valida per questo.

I spettacolari geyser di Encelado visti in controluce dalla sonda Cassini. Credit: NASA/JPL

Hanno dimostrato come , nel corso di miliardi di anni , l'energia accumulata lentamente dal effetto marea che Saturno esercita sul nucleo di Encelado , fa si che i stratti di ghiaccio del suo mantello sci sciolgano , eruttando come crio-vulcani , e facendo muovere la crosta , causando le varie vali e righe che si vedono dalle foto.

Immagine di Encelado che eclissa il Sole mettendo in bella vista i giganteschi geyser al suo polo sud. Credit: NASA/Cassini

Il calore sarebbe abbastanza da sostenere un intero oceano liquido che sta sotto la crosta ghiacciata .
Man mano che il calore verrà accumulato e crescerà, le placche ghiacciate della crosta cominceranno a muoversi letteralmente galleggiando sopra l'oceano liquido , con geyser sopra tutte le zone attive .

Siamo molto fortunati insomma a poter osservare cosi bene un fenomeno cosi raro per quello che ne sappiamo finora .
Alla fine , sembra proprio che i mondi più piccoli e sperduti sono quelli che si rivelano i più interessanti .

fonte : http://www.physorg.com/news182448842.html

2 risposte a “Eccitanti scoperte riguardo ad Encelado”

  1. Lorenzo

    muovendosi sempre il nucleo si scalda sempre di piu.. di conseguenza in un futuro potrebbe essere coperto quasi completamente di acqua? ...
    forse sono troppo azzardato a dirlo ma è confortante sapere che possibilità di vita anche extraterrestri. se contiamo anche la possibile scoperta di vita su Marte siamo già ad un buon punto :)

    Rispondi
    • Già , nei ultimi anni , la ricerca della vita nel sistema solare è diventata molto eccitante , e sicuramente promette molto bene per il futuro ..

      questo ovviamente soldi permettendo purtroppo , visto che siamo più propensi a spenderli in guerre che scienza ..

      ad ogni modo , purtroppo in superficie non credo che Encelado potrebbe mai avere oceani liquidi data l'assenza di un atmosfera per sostenerli , e comunque essendo troppo piccolo, la forza gravitazionale non basterebbe comunque a trattenere un atmosfera , ma questo non toglie che infondo un oceano è sempre un oceano , che sia sopra o sotto un manto di ghiaccio ^^

      Rispondi

Rispondi

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>