Dune lineari e ghiacciate nei crateri di Marte


nuove immagini mostrano strutture simetriche causate dal vento , che muove la sabbia nei crateri marziani

La fotocamera HiRISE , a bordo della sonda Mars Recconossaince Orbiter, è tornata a funzionare benissimo dopo i recenti problemi di riavvio improvviso tornando a stupirci con nuove strepitose immagini di dune in movimento sulla superficie di Marte, e organizzate lungo i fondali dei crateri marziani.

Nel primo caso si tratta di strutture simmetriche lineari che si sono venute a creare , per via dei venti , sui fondali di crateri .
Le dune sono incredibilmente simili tra di loro , e dalla posizione della striscia rossa di sabbia , si capisce anche la direzione ultima del vento .

Nel secondo caso, si tratta di immagini di dune, sempre sui fondali dei crateri, coperte da ghiacci che si depositano con il passare delle stagioni su Marte. Questo ghiaccio di anidride carbonica sublima non appena la temperatura si alza un po' e questo porta a smuovere molta della polvere basaltica scura che si trova sotto.

immagine di dune ghiacciate , su fondali di crateri su Marte

Quando quindi durante l'inverno, nelle latitudini del nord, il terreno viene coperto da ghiaccio di diossido di carbonio (ghiaccio secco), con la primavera questo ghiaccio evapora lasciando spesso dietro di se paesaggi unici creati dalla polvere mossa dal vento. Queste fotografie della camera HiRISE a bordo del Mars Reconnaissance Orbiter mostrano paesaggi alieni.

nel immagine sopra si vedono alcune dune , con del ghiaccio di diossido di carbonio ( nero ) che sciogliendosi causa valanghe di altro ghiaccio e sabbia

Spesso il ghiaccio quando si scioglie ( il ghiaccio asciutto passa dallo stato solido a gassoso direttamente ) , essendo sotto la sabbia , fa si che strutture che si erano venute a creare crollino , o causa spesso valanghe di vario tipo .

fonte : http://www.physorg.com/news182714287.html

2 risposte a “Dune lineari e ghiacciate nei crateri di Marte”

Rispondi

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>