Il Giappone Pianifica Base Lunare Robotica per il 2020


concept della base lunare robotica. credit: JAXA

Sorprendendo tutti,l'Agenzia Spaziale Giapponese(JAXA) dichiara di avere in mente di costruire una base sulla Luna entro il 2020. Ma non per umani, bensì per robot, e ovviamente ha in mente di costruire anche i robot dedicati a tale compito. Un piano autorizzato dal primo ministro giapponese in persona ha stabilito i piani preliminari per iniziare ad esplorare la luna con robot umanoidi e rover già dal 2015, per poi iniziare a costruire una base vicino al polo sud lunare. I robonauti(astronauti robotici) insieme alla base funzioneranno usando l'energia solare, con un costo totale di circa 2.2 miliardi di dollari,secondo il gruppo che se ne occuperà,diretto dal Presidente della Waseda University, Katsuhiko Shirai.

concept artistico di un robot sulla Luna, credito JAXA

Alcuni dei robot peseranno circa 300 kg e si muoveranno come dei carri armati. Saranno inoltre in grado di operare entro un raggio di 100 km dalla base. L'equipaggiamento includerà dei panelli solari, sismografi per indagare la struttura interiore della luna, fotocamere ad alta definizione, e braccia con cui raccogliere frammenti di rocce, che saranno rispediti verso Terra con un razzo progettato apposta.

L'esatta locazione della base verrà scelta in base alle immagini ad alta risoluzione fatte dal orbiter giapponese Kaguya, che ci ha fornito alcune delle immagini più dettagliate della superficie della Luna.

Precedentemente, la JAXA aveva già fissato come obiettivo una base lunare umana da iniziare intorno al 2030, e apparentemente, la base robotica sarebbe un precursore di quella base. Il piano prevede una spedizione umana sulla luna intorno al 2020, più o meno la stessa data prevista dal Indian Space Research Organization(ISRO) per spedire una missione umana indiana sul satellite. La Cina invece, attraverso il Chine National Space Administration(CNSA) ha dichiaratto di avere una missione lunare in programma da spedire entro il 2030.

E la NASA? Ancora non si sa. Il programma Constellation per un ritorno sulla Luna è stato cancellato, tuttavia non è detta ancora l'ultima parola dato che ci sono molti membri del Congresso Americano che si oppongono duramente. Tuttavia molti pensano che anche se la NASA scegliesse di andare su asteroidi o su Marte, un po di tempo passato sulla Luna sarebbe di grande aiuto per migliorare le tecnologie a disposizione.

Per quanto riguarda la data, anche se può sembrare un tempo troppo corto, va considerato che nei anni 60, gli americani riuscirono a portare un uomo sulla Luna in meno di un decennio, partendo tecnologicamente da zero. Adesso abbiamo moltissima esperienza, e abbiamo fatto enormi progressi tecnologici. Quindi una data come il 2020, sembra ragionevole.

http://www.popsci.com/technology/article/2010-05/japan-wants-moon-base-2020-built-robots-robots

Rispondi

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>