Scoperta Aumenta la Probabilità di Vita Microbica su Marte


La sorgente Lost Hammer, sull'Isola Axel Heiberg in territorio Canadese,è il luogo della scoperta dei batteri. credito: Dipartimento di Scienze Naturali, Università McGill, Montreal

La scoperta di batteri mangia-metano in una regione molto speciale del nord estremo del Canada supporta la teoria dell'esistenza di simili organismi anche su Marte. I ricercatori hanno scoperto batteri che si nutrono di metano in una sorgente freddissima e ricca di metano che si trova in una piccola isola chiamata Axel Heiberg in Canada, e spiegano come questa sorgente è molto simile a quelle che potevano esistere in passato su Marte, o che potrebbero ancora esserci adesso in alcune regioni. Cosi arriva un altra prova della probabilità di trovare vita su Marte.

La sorgente, chiamata Lost Hammer supporta la vita microbica. E' cosi salata che non ghiaccia nonostante il freddo tremendo, e non contiene alcuna traccia di ossigeno consumabile, ha spiegato il Dr Lyle Whyte dell'Università McGill di Montreal. Ci sono,tuttavia, delle grandi bolle di metano che fuoriescono in superficie, che hanno incuriosito gli scienziati(tra cui alcuni del SETI, l'Università di Toronto, e il Consiglio per la Ricerca del Canada)riguardo all'origine del gas, se esso fosse di origine biologica o geologica, e se qualche forma di vita potesse mai sopravvivere in condizioni cosi estreme.

"Eravamo sorpresi di non aver trovato batteri metanogeni che producono il metano a Lost Hammer" ha spiegato Whyte,"ma abbiamo trovato altri organismi anaerobici, che sono organismi che sopravvivono essenzialmente nutrendosi di metano e probabilmente respirando solfati piuttosto che ossigeno."

La scoperta di metano e acqua ghiacciata su Marte, insieme a canali formati recentemente, sono tutte cose molto simili a quelle trovate sull'isola Axel Heiberg. La presenza di tanto metano scoperta su Marte è molto intrigante dato che il metano è un gas che dura pochissimo nella sua forma, e che quindi c'è un processo continuo che rifornisce di gas.
La presenza di metano su Marte significherebbe che il pianeta rosso potrebbe sopportare la vita.

rilievo del metano su Marte

"La conclusione della ricerca è che non importa da dove il metano provenga"spiega Whyte. " Se c'è una situazione dove hai acqua molto salata, allora potrebbe sopportare una comunità microbica, anche in ambienti cosi estremi."

La regione della sorgente Lost Hammer è molto analoga a Marte. "Ci sono posti su Marte dove le temperature raggiungono anche una media tra -10 e 0 gradi, e forse anche sopra i 0 gradi. " spiega Whyte," invece Axel Hiberg ha una temperatura media di -50°C. La sorgente di Lost Hammer è il posto sottozero salato, più estremo che abbiamo mai scoperto. Questo sito inoltre ci fornisce un modello su come un filtro di metano si possa essersi venuto a formare su Marte, dove recentemente sono stati scoperti pennacchi di metano provenienti da zone della superficie.

http://www.mcgill.ca/mars/

Una risposta a “Scoperta Aumenta la Probabilità di Vita Microbica su Marte”

Rispondi

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>