Cerca:

2 marzo 2012

NASA: Ciclone Tropicale Irina Si Sta Dirigendo Verso il Mozambico

Immagine in luce visibile del Ciclone Tropicale Irina sopra il Canale di Mozambico, catturato dallo strumento MODIS a bordo del satellite Aqua, della NASA. Credit: NASA/Goddard MODIS Rapid Response Team


Nei ultimi giorni, la tempesta tropicale precedentemente chiamata System 92S, che è stata tracciata lungo il nord del Madagascar e poi in basso sopra il Canale del Mozambico, si è appena rinforzata ed è diventato un ciclone, battezzato Irina. I satelliti della NASA hanno osservato in dettaglio quest'evoluzione e stanno fornendo una chiara immagine di cosa sta facendo il ciclone tropicale. Il rafforzamento della tempesta System 92S in Ciclone è avvenuta lungo Cape St. Andre, in Madagascar, dopo aver percorso tutto il lato nord del paese portando enormi quantità di precipitazioni. Adesso, grazie alle acque calde del Canale di Mozambico (il corpo d'acqua tra il Madagascar ed il Mozambico), si sta rinforzando molto e si sta muovendo verso ovest.

L'Atmospheric Infrared Sounder (AIRS)ha mostrato un'altra vista della tempesta: in infrarossi. La luce infrarossa aiuta gli scienziati a determinare le temperature delle nuvole e del mare, due fattori fondamentali per determinare l'evoluzione dei cicloni tropicali. Temperature alte della superficie dell'acqua, che eccedono 26.6°C aiutano a mantenere il ciclone. Più la superficie dell'acqua è calda, più energia viene nutrita nel sistema (evaporazione e umidità), aiutando il ciclone a diventare più potente. Le temperature dell'acqua nel Canale di Mozambico sono attualmente vicine ai 29°C, e questo sta contribuendo molto allo sviluppo e rafforzamento del Ciclone Irina.

Dati dello strumenti AIRS che ha osservato in infrarosso il ciclone. Credit: NASA/JPL/Ed Olsen

Le temperature sulla cima delle nuvole è l'opposto delle temperature sulla superficie dell'acqua, in quanto indicatore della potenza. Più la temperatura delle nuvole alte è bassa, più forte saranno le tempeste di fulmini che scatenerà il ciclone.

I dati AIRS hanno osservato che la temperatura sulla cima delle nuvole di Irina è sempre più basa. Il 28 febbraio per esempio, le temperature erano -52.7°C
Le previsioni stanno adesso parlando di un aumento fino a 65 km/h per quanto riguarda i venti e si sta attualmente spostando verso il ovest. Dovrebbe colpire la terra tra circa 72 ore, più o meno il 3 Marzo 2012, sopra Maputo, nel Mozambico.

http://www.nasa.gov/mission_pages/hurricanes/archives/2012/h2012_Irina.html

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Torna su