ESA Pronta al Lancio del Prototipo Spaziale IXV


Il prototipo IXV (Intermediate eXperimental  Vehicle), durante la preparazione e trasporto in vista del lancio del 18 Novembre. Credit: ESA
Il prototipo IXV (Intermediate eXperimental Vehicle), durante la preparazione e il trasporto in vista del lancio del 18 Novembre. Credit: ESA

Durante la recente riunione a Toronto, Canada, per il 65°esimo Congresso Internazionale Astronautico, l'ESA ha annunciato diverse novità riguardo al suo programma sperimentale IXV, per la costruzione di un veicolo orbitale riutilizzabile. Giuseppe Rufolo, ingegnere ESA del programma IXV ha confermato il via libera per il volo di prova in orbita il 18 Novembre 2014. Il lancio avverrà con un razzo Vega, dalla Guiana Francese. Il prototipo arriverà ad un'altitudine massima di 450 km prima di rientrare e ammarare vicino alle regioni centrali dell'Oceano Pacifico. Il veicolo raggiungerà una velocità massima di 7.5 km durante il rientro, simile a quella di un futuro veicolo orbitale. Il prototipo raccoglierà numerosi dati sul comportamento dei materiali e le tecnologie usate, in vista di futuri impieghi in una navicella orbitale.

Illustrazione del razzo Vega che porta nello spazio la navicella sperimentale IXV. Credit: ESA
Illustrazione del razzo Vega che porta nello spazio la navicella sperimentale IXV. Credit: ESA

Ecco il filmato di presentazione del progetto:

L'IXV ha un corpo di 5 metri in lunghezza e un peso di 2.000 kg, e al suo interno saranno posizionati strumenti in grado di monitorare lo stato di salute della navicella, la sua esatta posizione e velocità e, più importante ancora, le reazioni dei materiali da cui è composta, in particolare le innovative ceramiche usate per lo scudo termico e l'elettronica a bordo.

Il prototipo è stato costruito su contratto con la compagnia spaziale italiana Thales Alenia Space Italia. Si tratta del primo veicolo ad essere testato da parte dell'ESA per un rientro atmosferico, dopo ben 16 anni. Il suo predecessore si chiamava ARD (Atmospheric Reentry Demonstrator) e fu testato il 21 Ottobre 1998. Il test fu un successo e tutto funzionò come previsto, ma non ci furono le forze economiche per portare avanti un progetto più concreto. Dopo tanto tempo l'ESA ci sta per riprovare, con un piano diverso e molto più ambizioso: quello della riutilizzabilità a lungo termine delle proprie navicelle, e della possibilità di rientro su pista.

Il prototipo "Gondola" della navicella ARD, che nel 1998 fu testata per il volo. Qui veniva spostata durante alcuni test, nel 1996. Credit: ESA
Il prototipo "Gondola" della navicella ARD, che nel 1998 fu testata per il volo. Qui veniva spostata durante alcuni test, nel 1996. Credit: ESA

L'intero progetto è attualmente costato 200 milioni di euro, e l'IXV concluderà la sua missione con questo test del 18 Novembre. Il veicolo non è pensato per il riutilizzo, quindi dopo il rientro sarà recuperato per test e analisi sul suo stato, ma successivamente verrà abbandonato per passare alla prossima fase di sviluppo, chiamata PRIDE (Programme for Reusable In-orbit Demonstrator in Europe). Tale fase avrà come obbiettivo quello di sviluppare un piccolo veicolo orbitale che Vega lancerà in orbita, e che potrà ritornare in tutta sicurezza, atterrando direttamente sulla pista in maniera completamente autonoma.

Scudo termico del IXV durante la preparazione la lancio. Credit: ESA
Scudo termico del IXV durante la preparazione la lancio. Credit: ESA
Struttura interna del IXV, presso la fabbrica della Thales Alenia Space. Credit: ESA
Struttura interna del IXV, presso la fabbrica della Thales Alenia Space. Credit: ESA

I lavori al progetto PRIDE erano già iniziati dopo una riunione dei ministri dell'ESA nel 2012, e Camillo Richiello, manager del progetto presso il centro spaziale italiano CIRA (buona parte della navicella sarà costruita in Italia), spiega che attualmente è in fase di "standby" in attesa della riunione di Dicembre, anche a seguito degli esiti della missione IXV.

http://spacenews.com/article/civil-space/4207765th-international-astronautical-congress-european-re-entry-demonstrator

Rispondi

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>