Settimana di Valutazioni di Nuove Tecnologie per Orion e Mars 2020


Illustrazione artistica del Mars Curiosity Landing: LVS sarà un sistema molto simile. Credits: NASA Image /JPL-Caltech
Illustrazione artistica del Mars Curiosity Landing: LVS sarà un sistema molto simile. Credits: NASA Image /JPL-Caltech

Sono state settimane ricche di prove per la NASA, che ha completato con successo una serie di test ai paracaduti del sistema Orion per voli con equipaggio a bordo e del sistema di visione del futuro rover programmato per l’esplorazione di Marte.

I test con la navicella Orion, durante i quali la capsula è stata lanciata con un aereo C-17 da un’altitudine di 10.7 km nelle condizioni di più elevata pressione dinamica mai sperimentata dai paracaduti, sono stati performati al di sopra dello U.S. Army Yuma Proving Cround il 30 settembre: tre piccoli paracaduti sono stati spiegati all’inizio della caduta libera per arrivare alle condizioni necessarie per il test, per poi essere espulsi in modo da iniziare la sequenza di dispiegamento dei sette paracaduti. Tutti gli elementi – i due paracaduti di copertura da dispiegare per raccogliere dati preliminari, i due parafreni che stabilizzano e rallentano la capsula e i tre paracaduti principali – non hanno mostrato nessuna problematica nel corso del volo, partito da un’altitudine ben superiore rispetto a quella alla quale è previsto l’inizio della sequenza di dispiegamento, circa pari a 7.3 km dalla superficie.

I tre paracaduti principali della navicella Orion dispiegati nel corso dell'ultimo test di qualificazione del sistema di dispiegamento. Credit: NASA
I tre paracaduti principali della navicella Orion dispiegati nel corso dell'ultimo test di qualificazione del sistema di dispiegamento. Credit: NASA

Dei test di sviluppo ben diciassette sono stati completati con successo, con otto valutazioni (tra cui questa) in programma nel prossimi due anni e mezzo per la qualificazione del sistema di paracaduti per i voli con equipaggio. I successi degli ultimi test hanno reso la Orion un po’ più vicina alla sua prima avventura nello spazio, che inizierà nel 2018 con la missione senza equipaggio Exploration Mission-1 a bordo di un razzo dello Space Launch System della NASA per un viaggio di oltre 65000 km al di là della Luna.

Un altro importante risultato è stato raggiunto per i nuovi “occhi” di Mars 2020, il prossimo rover della NASA che viaggerà sul suolo del Pianeta Rosso: il prototipo del Lander Vision System (LVS), in fase di sviluppo presso il Jet Propulsion Laboratory di Pasadena (California), ha ricevuto una convalida per l'esito più che positivo di un test avvenuto nel 2014, in cui in sistema era stato lanciato per 300 metri in aria a bordo di un razzo della Masten Space Systems a Mojave (California), costruito nell’ambito del Flight Opportunities Program indetto dalla stessa NASA.

LVS, testato a bordo del razzo Xombie della Masten Space System. Credits: NASA Photo / Tom Tschida
LVS, testato a bordo del razzo Xombie della Masten Space System. Credits: NASA Photo / Tom Tschida

LVS è un sistema di navigazione basato su una camera che fotografa il terreno nel corso della discesa della navicella e cerca corrispondenze con le mappe a bordo per identificare la sua posizione rispetto a siti rischiosi per l’atterraggio come superfici irregolari o sulle quali affiorano dei massi: questo sistema fa parte inoltre di una schiera di tecnologie più ampia denominata Autonomous Descent and Ascent Powered-flight Testbed (ADAPT).

Solitamente i lander che gungono su Marte non possiedono l’abilità di analizzare ed evitare durante la discesa dei possibili ostacoli sul terreno. Questo solitamente porta a scegliere siti di atterraggio relativamente piatti, dai quali però rover e lander sono impossibilitati ad accedere a zone ricche di strutture geologiche interessanti: con l’implementazione dell’LVS il rover potrà finalmente accedere in tutta sicurezza anche alle aree più impervie per analizzare un numero elevato di siti di grande interesse scientifico.

Giulia Murtas

Fonti:

http://www.nasa.gov/feature/nasa-begins-tests-to-qualify-orion-parachutes-for-mission-with-crew-0

http://www.nasa.gov/centers/armstrong/features/fresh_eyes_on_mars.html

Rispondi

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>