Ritorno a Casa per Gli Astronauti della Expedition 49


L'astronauta Kate Rubins (NASA), il cosmonauta Anatoly Ivanishin (Roscosmos) - al centro - e l'astronauta Takuya Onishi (JAXA) fuori dalla navicella Soyuz MS-01 a pochi minuti dall'atterraggio. Credit: NASA/Bill Ingalls
L'astronauta Kate Rubins (NASA), il cosmonauta Anatoly Ivanishin (Roscosmos) - al centro - e l'astronauta Takuya Onishi (JAXA) fuori dalla navicella Soyuz MS-01 a pochi minuti dall'atterraggio. Credit: NASA/Bill Ingalls

Dopo una missione durata ben 115 giorni a bordo della Stazione Spaziale Internazionale, il cosmonauta Anatoly Ivanishin (Roscosmos) – comandante della Soyuz MS-01, e gli ingegneri di volo Takuya Onishi (JAXA) e Kate Rubins (NASA) sono finalmente tornati a casa.

Partito il 6 luglio scorso, il trio di astronauti è atterato ieri con una procedura assistita mediante razzi e paracadute nella steppa kazaka, ad est della città di Dzhezkazgan alle 16:58 ora italiana: l’intera sequenza è andata come previsto, ed il team russo di recupero ha raggiunto la capsula in pochi minuti per aiutare l’equipaggio, ormai non più abituato alla pressione della gravità terrestre, ad uscire dalla Soyuz.

Atteraggio della Soyuz MS-01. Credit: NASA/Bill Ingalls
Atteraggio della Soyuz MS-01. Credit: NASA/Bill Ingalls

In orbita sono rimasti i membri dell’Expedition 50, il comandante Shane Kimbrough e gli ingegneri di volo Sergey Ryzhikov e Andrei Borisenko, che hanno raggiunto la ISS lo scorso 21 ottobre con la Soyuz Ms-02 e sono ora in attesa dell’arrivo di tre nuovi membri per l’equipaggio – il cosmonauta Oleg Novitskiy che sarà il comandante della Soyuz MS-03, l’astronauta dell’ESA Thomas Pesquet e l’astronauta veterana della NASA Peggy Whitson – che partiranno da Baikonur il prossimo 17 novembre.

L’Expedition 49 ha gestito, nel corso della missione, l’attracco di diverse navette cargo (una navetta rifornimenti Russian Progress, un Orbital ATK Cygnus cargo ed una navetta Dragon della SpaceX) oltre che della Soyuz MS-02 che ha portato a bordo l’equipaggio di Kimbrough. Inoltre sono state effettuate ben due attività extraveicolari per riparazioni ed aggiornamenti durate in totale 12 ore e 48 minuti, e Kate Rubins, che ha un dottorato in biologia dei tumori, ha effettuato con successo degli esperimenti pionieristici sul sequenziamento del DNA in microgravità.

Giulia Murtas

Fonte: http://spaceflightnow.com/2016/10/30/international-space-crew-wraps-up-nearly-four-months-in-orbit/

Rispondi

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>