SpaceX Annuncia il Lancio del nuovo razzo Falcon Heavy

Illustrazione artistica del Falcon Heavy in volo. Credit - SpaceX
Illustrazione artistica del Falcon Heavy in volo. Credit - SpaceX

In questi giorni si sta tenendo una grande conferenza sul futuro dell'esplorazione spaziale presso il AIAA (American Institute of Aeronautics and Astronautics), e durante le presentazioni, Lee Rosen, vice-presidente per le operazioni della SpaceX, ha annunciato che la compagnia sta finendo di rinnovare la rampa di lancio per il nuovo enorme razzo (che sarà il più potente dai tempi del Saturn V), e che l'inaugurazione, con la partenza del primo Falcon Heavy, avverrà tra Aprile e Maggio nel 2016. Precedentemente all'esplosione di un Falcon 9 poco dopo la partenza, il 20 Luglio, la SpaceX aveva in programma il test del nuovo razzo prima della fine di quest'anno, ma è slittato tutto per riuscire a venire a capo degli attuali problemi tecnici e recuperare poi il tempo ed i lanci persi.
Continua a leggere...


Cina: Prime foto lunari del sito scelto per l'ambiziosa missione Chang'e-5

Illustrazione del lancio  dalla superficie lunare del modulo di rientro sulla Terra, con 2 kg di campioni ottenuti dalla superficie. Credit: China National Space Agency
Illustrazione del lancio dalla superficie lunare del modulo di rientro sulla Terra, con 2 kg di campioni ottenuti dalla superficie. Credit: China National Space Agency

L'ultima volta che abbiamo parlato del programma spaziale della Cina, stava tornando sulla Terra la capsula di rientro della missione Chang'e-5 T1, simulando così con successo il ritorno di campioni lunari. Il modulo rimasto in orbita lunare dopo quest'impresa è stato usato dagli scienziati ed ingegneri cinesi per testare le complesse manovre che saranno necessarie per le future missioni robotiche. A questo proposito, la sonda è stata usata per fotografare le zone migliori dove poter far atterrare la missione Chang'e-5, che nel 2017 scenderà sulla Luna per raccogliere fino a 2 kg di campioni da riportare sulla Terra.
Continua a leggere...


Collisione tra Stelle Spiega Esplosione Stellare vista nel '600

Questa mappa mostra la posizione della nova (in rosso) che apparve nell'anno 1670, fu registrata dal famoso astronomo Hevelius e pubblicata dalla Royal Society in Inghilterra nella rivista Philosophical Transactions. Nuove osservazioni con APEX e altri telescopi hanno rivelato che la stella vista apparire in cielo dagli astronomi europei nel 1670 non era una nova, ma un tipo più raro e violento di collisione stellare, così spettacolare da essere visibile facilmente a occhio nudo durante il primo scoppio. Invece, le tracce lasciate sono così deboli che era necessaria un'analisi accurata con telescopi nella banda submillimetrica per poter risolvere l'enigma, svelato finalmente più di 340 anni dopo. Crediti: Royal Society
Questa mappa mostra la posizione della nova (in rosso) che apparve nell'anno 1670. Fu registrata dal famoso astronomo Hevelius e pubblicata dalla Royal Society in Inghilterra sulla rivista Philosophical Transactions.
Nuove osservazioni con APEX e altri telescopi hanno rivelato che la stella vista apparire in cielo dagli astronomi europei nel 1670 non era una nova, ma un tipo più raro e violento di collisione stellare, così spettacolare da essere visibile facilmente a occhio nudo durante il primo scoppio. Invece, le tracce lasciate furono così deboli da far rendere necessaria un'analisi accurata con telescopi nella banda submillimetrica. Il mistero è stato dunque svelato più di 340 anni più tardi.
Crediti:
Royal Society

Nuove osservazioni con APEX e altri telescopi rivelano che la stella vista comparire in cielo dagli astronomi europei nel 1670 non era una nova, ma un tipo più raro e violento di collisione stellare. È stato così spettacolare da essere visibile facilmente a occhio nudo durante il primo scoppio, ma le tracce lasciate furono così deboli da rendere necessaria un'analisi accurata con telescopi nella banda submillimetrica. L'enigma è stato dunque svelato, finalmente, più di 340 anni più tardi. I risultati appaiono online sulla rivista Nature del 23 marzo 2015.
Continua a leggere...


Rainworks: Arte Invisibile Attivata dall'Acqua

rainworks-new
Avete mai notato come durante una giornata piovosa, in cui tutto è bagnato dall'acqua, le cose e le atmosfere sembrino diverse? E se si potesse sfruttare questo effetto per qualcosa di artistico? L'idea è venuta ad un artista di Seattle, dal nome d'arte Peregrine Church, che ha creato delle stupende installazioni basate sulla composizione chimica di alcune sostanze, le quali in condizioni di bassa umidità sono virtualmente invisibili, ma che, repellendo fortemente l'acqua, si mostrano immediatamente non appena il resto dell'asfalto è bagnato.
Continua a leggere...


Nuove Foto di Marte dalla sonda Indiana MOM

Phobos sopra le nuvole di Marte, riprese dalla sonda MOM, dell'India. Credit: ISRO
Phobos sopra le nuvole di Marte, ripresa dalla sonda MOM, dell'India. Credit: ISRO

La sonda MOM (Mars Orbiter Mission), dell'India, sta continuando a mandare straordinarie foto della superficie di Marte, e funziona ancora perfettamente anche dopo aver passato il termine di 160 giorni che si era prefissato come obbiettivo minimo di vita intorno a Marte. Le foto potrebbero non sembrare molto più spettacolari di quelle di livello avanzato delle grandi sonde NASA o ESA, ma la missione indiana è la prima per questo Paese in ambito interplanetario, ed è anche un esperimento a basso costo per aumentare l'esperienza su missioni così complesse, e per ottenere dati scientifici dall'orbita di un altro pianeta. Servirà come base per future missioni, e nel frattempo ci mostra scorci meravigliosi del nostro pianeta vicino.
Continua a leggere...


Delta IV Pronto al Lancio con il Satellite GPS IIF-9 - Immagini e Streaming

Razzo Delta IV pronto al lancio con il satellite GPS IIF-9. Credit: ULA
Razzo Delta IV pronto al lancio con il satellite GPS IIF-9. Credit: ULA

Tra poche ore, alle 19:36 ore italiane, uno dei più potenti razzi sul pianeta, il Delta IV della United Launch Alliance, partirà verso lo spazio con un nuovo satellite GPS. Si tratta del GPS IIF-9, che inaugura l'ultimo anno di lanci della nuova serie di satelliti GPS, che servono per modernizzare la serie, e che ha avuto inizio nel 2010. La rete GPS esiste dal 1978, e da allora è cresciuta moltissimo arrivando a 30 satelliti operativi sincronizzati tra di loro. La Serie IIF è stata costruita dalla Boeing e si avvicina ora al suo completamento, proprio mentre iniziano i progetti per la costruzione del blocco di satelliti IIIF, che porteranno fino 32 nuovi satelliti nello spazio, a partire da un set di 12 satelliti IIIA che verranno costruiti dalla Lockheed Martin.
Continua a leggere...


La Maratona del Rover Opportunity su Marte

Mappa della strada percorsa dal rover Opportunity su Marte, dal sito di atterraggio vicino al Cratere Eagle, fino alla Marathon Valley, sul bordo del Cratere Endeavour. Credit: NASA/JPL
Mappa della strada percorsa dal rover Opportunity su Marte, dal sito di atterraggio vicino al Cratere Eagle, fino alla Marathon Valley, sul bordo del Cratere Endeavour. Credit: NASA/JPL

Dopo 11 anni e due mesi su Marte, il rover Opportunity ha festeggiato un record veramente speciale! Ha totalizzato ben 42.195 km, completando una maratona! E' il primo rover ad esserci riuscito, ed è anche quello che ha navigato per più tempo e per le distanze più grandi sulla superficie di un altro mondo! La sua missione iniziale era di 3 mesi di esplorazione di Marte, ma grazie all'eccezionale lavoro messo a punto dagli ingegneri e programmatori, sia durante la costruzione, sia durante l'utilizzo sul pianeta, è stato possibile allungare la sua vita fino ad oggi, continuando a fare grandissime scoperte.
Continua a leggere...


Addio a Leonard Nimoy - Lunga vita e Prosperità da Spock

Leonard Nimoy Spock Morte
Leonard Nimoy scompare oggi all'età di 83 anni, dopo una lunga battaglia contro una malattia polmonaria cronica. Aveva già annunciato il suo stato di salute l'anno scorso, parlando di come avesse smesso di fumare forse troppo tardi, incitando le persone a smettere, prima che sia troppo tardi. Anche se viene ricordato principalmente per il suo iconico ruolo come Spock, il mezzo vulcaniano della serie Star Trek, Nimoy ha anche una lunga carriera alle sue spalle, con centinaia di titoli e tre nomination agli Emmy.
Continua a leggere...


Spettacolari Nuvole e Ghiaccio al Polo Sud di Marte

Polo Nord di Marte visto dalla sonda europea Mars Express. Credit: ESA
Polo Sud di Marte visto dalla sonda europea Mars Express. Credit: ESA

Vortici di cioccolato o una tazza di cappuccino? In realtà ciò che vedete sono gigantesche calotte di ghiaccio al polo Sud di Marte. La foto è stata ottenuta dall'intrepida sonda europea Mars Express, che sta esplorando senza sosta Marte da ormai 12 anni! Arrivò nell'orbita del Pianeta Rosso nel lontano 2003. Le calotte che vedete sono composte in buona parte di ghiaccio, ma non solo ghiaccio d'acqua, bensì anche di tantissima anidride carbonica, componente principale della sottile atmosfera marziana. Sulla Terra non fa quasi mai abbastanza freddo per formare questo tipo di ghiacci, ma al Polo Sud di Marte si scende anche sotto i -100°C.
Continua a leggere...


"…Meanwhile…"- Un cortometraggio da brividi sulla biodiversità marina

Stelle marine riprese per il documentario "...nel frattempo..." di Sandro Bocci. Credit: Sandro Bocci
Stelle marine riprese per il documentario "...nel frattempo..." di Sandro Bocci. Credit: Sandro Bocci

Qui di solito parliamo del mondo che vediamo alzando gli occhi al cielo, e delle incredibili meraviglie che si nascondo tra pianeti, asteroidi, galassie e buchi neri, ma in questo caso rivolgiamo lo sguardo molto più vicino, agli incredibili ecosistemi presenti nei nostri mari. In particolare parliamo di un mondo popolato da coralli, stelle marine, microorganismi di ogni tipo e una miriade di diverse specie di molluschi e pesci. In questo corto, chiamato "…Meanwhile…" vediamo un assaggio spettacolare di tutto questo. Il lavoro è merito di Sandro Bocci e del suo team.
Continua a leggere...