Come fare incetta di pianeti extrasolari dalla poltrona di casa (o quasi)

Rappresentazione artistica di un pianeta gassoso gigante in formazione nel disco della giovane stella HD-100546
Rappresentazione artistica di un pianeta gassoso gigante in formazione nel disco della giovane stella HD-100546

Parte la caccia agli esopianeti grazie ad un recente software di nome OSCAAR! Ok, fin qui tutto bene. Ma considerando i numerosi progetti in questo campo presenti, passati, ed anche futuri, dove sta la novità? Semplice: si va in cerca di pianeti orbitanti intorno a stelle lontane... stando comodamente a casa!
Continua a leggere...


Spazio tra le Righe: "Umor vitreo - di Luca Rettore"

Umor vitreo

di Luca Rettore

Occhi

Paul era sicuramente un tipo metodico. Ogni mattina, tranne la domenica, si svegliava alle 07.13, due minuti di dolce dormiveglia e poi scattava veloce nel bagno.

Un po’ di corsa all’aperto, una doccia rigenerante, la pulizia del viso, due gocce di collirio oftalmico per l’allergia al polline, la barba rasata con gel schiuma all’aloe e ritocchi al pizzetto.

Continua a leggere...


Link2Agorà: "Geologia Lunare" - di Giuseppe Turdo

http://nuke.geologialunare.it/
http://nuke.geologialunare.it/

Le antiche Agorà delle polis greche erano i punti di incontro delle città, in cui avvenivano i dibattiti, le condivisioni di idee e le nuove conoscenze e contaminazioni culturali ed intellettuali. In questo stesso spirito, Link2Universe ospiterà ogni lunedì un sito o blog diverso che si occupa di scienze e cultura! L'ospite di questa settimana è un esperto nel campo della Geologia, nonché divulgatore ed appassionato degli aspetti scientifici correlati alle missioni lunari: Giuseppe Turdo, che presenta oggi il suo Geologia Lunare. Ecco a voi una breve presentazione:
Continua a leggere...


Spazio tra le Righe: "C.C.A. - di Luca Rettore"

C.C.A.

di Luca Rettore

cella

Lo beccarono in flagrante reato proprio di fronte alla A.S.B. Bank, tra la quinta e l’East Side, vicino al Central Park, in una plumbea mattina di fine novembre.

Era ancora fumante in mano quando la gettò via, in mezzo all’aiuola, ma qualcuno dei poliziotti lo vide chiaramente e questo bastò per arrestarlo, ancor prima che accertassero i fatti.

Continua a leggere...


Spazio tra le Righe: "In scena! - di Luca Rettore"

In scena!

di Luca Rettore

sfera_dyson

Ora basta Hol, mi sono stufato” disse sfilando la tuta organica e riprendendo la sua forma originale. La calda e impalpabile sfera di luce radiante, di un giallo intenso screziato da lingue di fuoco, si mosse verso il suo simile, levitando mollemente lungo la sala comando dell’astronave orbitale.

Continua a leggere...


Spazio tra le Righe: "Incursori - di Luca Rettore"

Incursori

di Luca Rettore

Uno dei loro incursori notturni aveva scoperto quel passaggio appena il giorno prima. L’occasione era da non perdere. Ebbero giusto il tempo di allertare una squadra di otto unità e partire per la missione. Obiettivo: le scorte alimentari con cui salvare il loro popolo dagli stenti e dalle privazioni della guerra.
Continua a leggere...


Spazio tra le righe: "Il tipico comportamento della specie - di Luca Rettore"

Il tipico comportamento della specie

di Luca Rettore

Si svegliò nel suo letto, all’improvviso. Aprì gli occhi, ma vide solo il buio assoluto. Mosse un braccio verso il lume e mise le dita su qualcosa la cui immagine gli esplose vivissima nella mente, mozzandogli il fiato. L’orrore lo immobilizzava a tal punto da sentire il battere incessante delle tempie e i muscoli delle gambe, sotto le lenzuola, si tesero ad arco compiendo sussulti spasmodici.
Lo sentiva caldo e coperto da una sottile peluria. La pelle era tesa e ruvida, con oblunghe fossette che ricordavano una pallina da golf. La sua mano, indubbiamente grande, non sarebbe riuscita a cingerlo tutto, semmai ne avesse avuto l’intenzione.
Continua a leggere...


Spazio tra le righe: "Il sorriso di Einstein - di Luca Rettore"

Il sorriso di Einstein

di Luca Rettore

Estratti dai diari del Dott. Luca Vangaqua (conservati in ambiente criogenico presso il museo di storia dell’ Uomo, colonia Picasso su Europa):

 

Isole Comore base A.S.P., 20 agosto 2069

Anche l’ultimo carico di superconduttori per il T.E.G. è partito. Ormai la cabina è sparita tra le nuvole rosate di un tramonto carico di speranza. The Eye of God, il più grande telescopio a lente liquida mai concepito è all’inizio del suo atto finale, tutto ciò che serve per il suo assemblaggio è in orbita finalmente. Grazie all’ascensore spaziale sono serviti solo 42 trasporti per altrettante tonnellate di materiale. 22 anni di duro lavoro, 2300 persone coinvolte per 24 paesi in tutto il mondo ed il tutto verrà presto assemblato sulla faccia nascosta della Luna. Ora che il primo passo è compiuto non resta che metterne avanti altri, uno alla volta.
Continua a leggere...