Misura Diretta Della Rotazione di un Super Pianeta Gassoso Compiuta da Hubble

Illustrazione artistica di 2M1207b, pianeta gassoso di massa pari a cinque volte quella di Giove, che orbita intorno ad una nana bruna (vista come un puntino rosso luminoso) alla riguardevole distanza di 8 miliardi di km. Il sistema si trova a 170 anni luce da noi. Credits: NASA, ESA, and G. Bacon/STScI
Illustrazione artistica di 2M1207b, pianeta gassoso di massa pari a cinque volte quella di Giove, che orbita intorno ad una nana bruna (vista come un puntino rosso luminoso) alla riguardevole distanza di 8 miliardi di km. Il sistema si trova a 170 anni luce da noi. Credits: NASA, ESA, and G. Bacon/STScI

Per la prima volta nella storia è stata misurata la velocità di rotazione di un pianeta extrasolare davvero estremo esclusivamente grazie ad una ripresa diretta. Gli astronomi, utilizzando il telescopio spaziale Hubble, sono stati in grado di effettuare la misura tramite l'osservazione del cambiamento di luminosità nella sua spessa atmosfera.
Continua a leggere...


Nuovo Osservatorio Spaziale in Banda X in Orbita per lo Studio di Buchi Neri e Ammassi Galattici

Partenza senza intoppi, stamattina, per ASTRO-H, dal Tanegashima Space Center di Kagoshima, Giappone. Credit: JAXA
Partenza senza intoppi, stamattina, per ASTRO-H, dal Tanegashima Space Center di Kagoshima, Giappone. Credit: JAXA

A chi è un fan sfegatato dell'astrofisica delle alte energie, un nuovo satellite è pronto per voi: alle 9:45 di stamattina, l'agenzia spaziale giapponese JAXA ha lanciato il sesto satellite dedicato all'astronomia in banda X, ASTRO-H, dal Tanegashima Space Center a Kagoshima, Giappone. L'osservatorio trasporta uno strumento all'avanguardia e due specchi costruiti in parte presso il Goddard Space Flight Center di Greenbelt, Maryland.
Continua a leggere...


Geologia di Plutone Riportata Ora Anche su Carta

La mappa della parte sinistra del cuore di Plutone appare come un insieme variegato di terreni, che ci permetteranno i scoprire qualcosa di più sui processi geologici ora in corso su Plutone. Credits: NASA/JHUAPL/SwRI
La mappa della parte sinistra del cuore di Plutone appare come un insieme variegato di terreni, che ci permetteranno i scoprire qualcosa di più sui processi geologici ora in corso sul pianetino. Credits: NASA/JHUAPL/SwRI

Per dare un senso ai dati variegati che provengono dall'analisi della complessa geologia di Plutone, quale modo migliore per avere una visione d'insieme del costruire una mappa geologica?
Continua a leggere...


Specchi del James Webb Space Telescope Installati con Braccio Robotico di Precisione

Il braccio robotico, chiamato Primary Mirror Alignment and Integration Fixture, che ha permesso di montare i 18 segmenti di specchio che formeranno lo specchio principale del JWST, con un'accuratezza di frazioni di milimetro. Credits: NASA/Chris Gunn
Il braccio robotico, chiamato Primary Mirror Alignment and Integration Fixture, che ha permesso di montare i 18 segmenti di specchio che formeranno lo specchio primario del JWST, con un'accuratezza di frazioni di milimetro. Credits: NASA/Chris Gunn

All'interno di una titanica camera presso il Goddard Space Flight Center di Greenbelt, Maryland, i segmenti dello specchio primario del James Webb Space Telescope sono stati installati uno per uno da un braccio robotico ad altissima precisione.
Continua a leggere...


Missione Voyager Celebra 30 Anni dall'Ultimo Incontro con Urano

Arrivando nel 1986, Voyager 2 trovò un globo azzurrino con delle strutture evanescenti. Un sottile strato di foschia nasconde le strutture delle nuvole del pianeta. Credits: NASA/JPL-Caltech
Arrivando nel 1986, Voyager 2 trovò un globo azzurrino con delle strutture evanescenti. Un sottile strato di foschia nasconde le strutture delle nuvole del pianeta. Credits: NASA/JPL-Caltech

L'unico incontro che l'umanità abbia mai avuto con il maestoso pianeta Urano è stato nel lontano 1986, quando, il 24 gennaio Voyager 2 ha dato il suo sguardo più ravvicinato al gigante azzurro. In appena 5.5 ore di intenso studio, da una distanza di 81 500 km, la sonda ha inviato a terra immagini mozzafiato del pianeta e delle sue molteplici lune.
Continua a leggere...


Propulsione di LISA Pathfinder Avvenuta con Successo

Illustrazione di LISA Pathfinder, la missione che sta testando attualmente la tcnologia per eventuali future missioni alla ricerca di onde gravitazionali. Credit: ESA
Illustrazione di LISA Pathfinder, la missione che sta testando attualmente la tcnologia per eventuali future missioni alla ricerca di onde gravitazionali. Credit: ESA

Mentre alcune tecnologie vengono sviluppate per far muovere le sonde interplanetarie per migliaia di km, altre – come il Disturbance Reduction System – hanno l'obiettivo opposto: tenere una navicella più ferma possibile.
Continua a leggere...


Juno Batte il Record di Alimentazione ad Energia Solare a Distanza

Lanciata nel 2011, Juno arriverà nel sistema di Giove il prossimo 4 luglio, sfiorando lo strato esterno di nubi a 5000 km. Credits: NASA/JPL-Caltech/
Lanciata nel 2011, Juno arriverà nel sistema di Giove il prossimo 4 luglio, sfiorando lo strato esterno di nubi a 5000 km. Credits: NASA/JPL-Caltech/

La missione della NASA Juno, diretta verso Giove, ha battuto un particolare record: è diventata la sonda arrivata più lontano grazie all'alimentazione ad energia solare. Questa nuova pietra miliare è stata piantata appena tre giorni fa, il 13 gennaio, quando Juno si trovava alla notevole distanza di 793 milioni di km dal sole.
Continua a leggere...


Test Sullo Sviluppo dei Paracaduti della Orion Completati con Successo

I tre paracaduti principali della Orion rallentano la caduta di un veicolo di prova (con una forma più aguzza che lo rende più veloce), durante l'ultimo test del 13 gennaio. Credit: NASA
I tre paracaduti principali della Orion rallentano la caduta di un veicolo di prova (con una forma più aguzza che lo rende più veloce), durante l'ultimo test del 13 gennaio. Credit: NASA

Un veicolo dalla punta a forma di freccia è sceso dolcemente dai cieli sopra il deserto dell'Arizona, trattenuto dai paracaduti progettati per la Orion, lo scorso 13 gennaio, completando così il test di sviluppo finale del sistema di paracaduti. Gli ingegneri della NASA hanno valutato eventuali modifiche del sistema per l'ultima volta prima dell'inizio dei test di qualificazione per le missioni della Orion che comprenderanno equipaggi.
Continua a leggere...


Un' Ultima Vista Ravvicinata del Suolo di Encelado

Ultima ripresa del suolo di Encelado avvenuta durante lo scorso flyby nel 2015. Credit: NASA/JPL/Space Science Institute
Ultima ripresa del suolo di Encelado avvenuta durante lo scorso flyby nel 2015. Credit: NASA/JPL/Space Science Institute

Durante il suo ultimo incontro con la luna Encelado, la sonda Cassini ha visitato nuovamente un paesaggio – ed un mistero – che è stato visto di sfuggita più di 10 anni prima.
Continua a leggere...