Astronauti si Riprendono con GoPro Inserita in Bolla D'Acqua

Bolla Astronauti GoPro
Ecco un video che potreste aver perso, ma che vale la pena vedere. Si tratta di una dimostrazione che risale a quest'estate, a bordo della Stazione Spaziale Internazionale, da parte degli astronauti della NASA Steve Swanson e Reid Wiseman, insieme all'astronauta dell'ESA Alexander Gerst. Quello che hanno fatto è esplorare un fenomeno fisico chiamato tensione superficiale, in questo caso acqua in un ambiente di microgravità. Gli astronauti hanno immerso una camera GoPro all'interno di una bolla di acqua delle dimensioni di un pallone e sono riusciti a riprendersi dall'interno della bolla, in 3D.
Continua a leggere...


Il Tempo è Reale?

"Il tempo è un illusione causata dal passaggio della storia"(Douglas Adams 1952-2001)

Il modo in cui affrontiamo la questione del tempo è il centro di un enorme scisma in fisica. Sotto la fisica classica newtoniana,e sotto la fisica quantistica, il tempo è assoluto, un metronomo universale che ci permette di determinare se gli eventi occorrono simultaneamente o in sequenza. Sotto la fisica di Einstein invece, il tempo non è assoluto, la simultaneità o la sequenza degli eventi è determinata relativamente all'osservatore. Per Einstein la velocità della luce (nel vuoto) è una costante, ed il tempo cambia in qualsiasi modo necessario per mantenere la velocità della luce costante a prescindere dai punti di riferimento diversi.
Continua a leggere...


Nuovi Esperimenti per Creare Aurore Artificiali

Aurora boreale fotografata il 13 Settembre sopra Brensholmen, Kvaløya, Troms, in Norvegia. Credit: Bernt Olsen
Nuovi esperimenti che creano aurore fatte dall'uomo stanno aiutando i ricercatori a capire meglio come l'azoto nella nostra atmosfera reagisce quando viene bombardato dal vento solare. Gli scienziati del Jet Propulsion Laboratory, hanno sparato elettroni di diverse cariche energetiche attraverso una nube di gas di azoto per misurare la luce UV emessa durante questa collisione, e le scoperte mostrano che la nostra precedente idea riguardo a come si formano le aurore potrebbe essere in errore.
Continua a leggere...


Buchi neri con movimento retrogrado sono più potenti


I buchi neri sembrano sfidare la nostra comprensione,essendo spesso contrari a quello che convenzionalmente si pensa riguardo ai fenomeni fisici. Quindi,forse tutto sommato, aver scoperto che i buchi neri supermassicci con un modo retrogrado sono più potenti e producono getti di gas più feroci, non è poi cosi sorprendente. E mentre questa nuova sorpresa sfida la comprensione attuale dei astronomi, che era ormai assodata da decenni, riesce anche a risolvere il mistero del perché alcuni buchi neri hanno i getti ed altri no.
Continua a leggere...


Un Buco Nero Può Avere l'Aurora ?


Man mano che i nostri telescopi diventano sempre più potenti, siamo anche capaci di vedere più oggetti cosmici molto esotici. Eventualmente potremmo essere in grado di ottenere immagini del buco nero supermassiccio al centro della nostra galassia, ma cosa vedremmo esattamente ? Secondo due ricercatori giapponesi, saremmo in grado di osservare "l'aurora" del buco nero. Ma non sarà un aurora cosi come la conosciamo noi.
Continua a leggere...


Encelado Rilascia Bollicine di Plasma

Scatto ravvicinato della superficie di Encelado che mette in evidenza i vari solchi da cui provengono i geyser. Credit: NASA/JPL/Cassini
Le osservazioni di come la luna di Saturno, Encelado, interagisce con il suo ambiente mostra che rilascia un complesso pattern di ondulazioni e bollicine nella sua scia. Sheila Kanani, ha presentato risultati della sua ricerca al RAS National Astronomy Meeting in Glasgow il 14 aprile. Encelado si trova dentro la magnetosfera di Saturno, che è piena di particelle caricate elettricamente(plasma) che provengono sia dal pianeta che dalle lune. La sonda Cassini ha effettuato 6 sorvoli della misteriosa luna Encelado sin dal suo arrivo nel 2005. Il più vicino di questo ha portato la sonda a soltanto 25 km dalla superficie di Encelado, che gli scienziati credono copra un vasto oceano. Correnti riscaldate al polo sud della luna rilasciano pennacchi di materiale, composto di granuli di ghiaccio e vapore acqueo, nello spazio.
Continua a leggere...


La Mancanza di Dilatazione Temporale nei Quasar è un mistero

Immagine a raggi X che mostra il quasar PKS 1127-145,che si trova a 10 miliardi di anni luce da noi. Il getto a raggi x che vedete si estente per una distanza di almeno 1 milione di anni luce

Il fenomeno della dilatazione temporale è un effetto,molto strano eppure sperimentalmente confermato, della Teoria della Relatività. Una delle sue implicazioni è che gli eventi che hanno luogo più lontano da noi nell'universo, ci appaiono come se accadessero più lentamente di quanto non succede con gli eventi a noi vicini.
Per esempio, quando si osservano le supernovae, gli scienziati hanno scoperto che le esplosioni distanti sembrano affievolirsi più lentamente di quanto succede invece con le supernovae vicine che si affievoliscono molto più velocemente. Questo vale ovviamente per tutti gli oggetti osservati.. o forse no? Inspiegabilmente, uno scienziato ha scoperto che la luce dei quasar non subisce alcuna dilatazione temporale.
Continua a leggere...


La Gravità emerge dall'Informazione Quantistica?

Campo gravitazionale terrestre esaminato dalla sonda Gravity Probe B. Credit: NASA
Il nuovo ruolo che l'informazione quantistica gioca nella gravità, prepara la scena per una drammatica unificazione di idee in fisica. Una delle nuove idee più scottanti nella fisica è che la gravità è un fenomeno emergente che in qualche modo nasce dalla complessa interazione di elementi più semplici.
Qualche mese fa, Erik Verlinde dell'Università di Amsterdam ha avanzato l'idea che la gravità è semplicemente una manifestazione dell'entropia nell'Universo. La sua idea si basa sulla seconda legge della termodinamica, che dice che l'entropia aumenta sempre con il passare del tempo. Suggerisce che le differenze in entropia tra le diverse parti dell'Universo generano una forza che ridistribuisce la materia in modo da massimizzare l'entropia. Questa è la forza che noi chiamiamo gravità.
Continua a leggere...