NuSTAR Rivela l’Identità di una Misteriosa Sorgente X nella Galassia di Andromeda

Credit: NASA/JPL-Caltech/GSFC/JHU
Credit: NASA/JPL-Caltech/GSFC/JHU

Un nuovo studio, compiuto dalla missione NuSTAR (Nuclear Spectroscopic Telescope Array) della NASA e pubblicato sul The Astrophysical Journal, ha portato a rivelare la natura di una strana e brillante sorgente di emissione nei raggi X, situata nelle vicinanze del nucleo della galassia di Andromeda e le cui caratteristiche l’hanno resa a lungo un oggetto misterioso.
Continua a leggere...


Spiegazione Geometrica in Arrivo per le Emissioni Delle Pulsar

Geminga: NASA/CXC/PSU/B. Posselt et al; Infrarosso: NASA/JPL-Caltech; B0355+54: Banda X: NASA/CXC/GWU/N. Klingler et al; Infrarosso: NASA/JPL-Caltech; Illustrazioni: Nahks TrEhnl
Geminga: NASA/CXC/PSU/B. Posselt et al; Infrarosso: NASA/JPL-Caltech; B0355+54: Banda X: NASA/CXC/GWU/N. Klingler et al; Infrarosso: NASA/JPL-Caltech; Illustrazioni: Nahks TrEhnl

Due pulsar, caratterizzate da una forte emissione nella banda X, sono state recentemente oggetto di riprese a lunga esposizione del Chandra X-ray Observatory della NASA. Le pulsar analizzate, Geminga e B0355+54, fanno entrambe parte della Via Lattea, e le loro osservazioni sono state integrate con i dati nell’infrarosso dello Spitzer Space Telescope (dai quali provengono le immagini delle stelle presenti nel campo di vista).
Continua a leggere...


Immagini Mozzafiato dall'Archivio di Chandra

Credit: NASA
Credit: NASA

In occasione dell’American Archive Month, il team del Chandra X-ray Observatory della NASA pubblica ogni anno per il suo archivio – Chandra Data Archive – un set di immagini realizzate con i dati nella banda X che il telescopio ha acquisito sin dalla sua messa in orbita, nel 1999, mettendole a disposizione sia della comunità scientifica che del pubblico.
Continua a leggere...


Super -Eddington 2016 – ULXs Protagoniste Della Terza e Quarta Giornata

 Nell'immagine è presentata - in una composizione di X, ottico ed infrarosso - la fusione tra le due galassie a spirale NGC 2207 e IC 2163, target ideale per parte di questi studi in quanto contengono una grande quantità di sorgenti ULX. Credit: banda X: NASA/CXC/SAO/S.Mineo et al, ottico: NASA/STScI, infrarosso: NASA/JPL-Caltech
Nell'immagine è presentata - in una composizione di X, ottico ed infrarosso - la fusione tra le due galassie a spirale NGC 2207 e IC 2163, target ideale per parte di questi studi in quanto contengono una grande quantità di sorgenti ULX.
Credit: banda X: NASA/CXC/SAO/S.Mineo et al, ottico: NASA/STScI, infrarosso: NASA/JPL-Caltech

Le ULXs (Ultra Luminous X-ray sources) compaiono per la prima volta nel corso della terza giornata di “Breaking The Limits: Super-Eddington accretion onto compact objects”.
Continua a leggere...


Super-Eddington 2016 – Seconda Giornata tra Buchi Neri e Quasar più Estremi

quasar

La seconda giornata del congresso “Breaking The Limits: Super-Eddington Accretion onto Compact Objects”, dedicata interamente ai nuclei galattici attivi (AGN) ed ai quasar, si è rivelata foriera di novità: non solo sono state presentate le osservazioni di target la cui analisi ha rivoluzionato la conoscenza di tali oggetti compatti, ma sono stati anche proposti nuovi modelli che potrebbero meglio descrivere i corpi ultra luminosi che ci troviamo ad affrontare.
Continua a leggere...


Super-Eddington 2016 – Prima Giornata tra Formazione di Buchi Neri e Proprietà degli AGN

Immagine artistica di un buco nero. Credit: Data Manager Online
Immagine artistica di un buco nero. Credit: Data Manager Online

Piena e ricca di contenuti: così si è contraddistinta la giornata di apertura per il congresso “Breaking the Limits: Super-Eddington Accretion onto Compact Objects” che si sta svolgendo in questo momento all’Hotel Arbatax Park Resort in Sardegna, e che ha visto lo sviluppo di due importanti temi nel campo degli oggetti compatti.
Continua a leggere...


Super Eddington 2016 - Uno Sguardo in Anteprima

Locandina ufficiale di "Breaking The Limits: Super-Eddington Accretion onto Compact Objects". Credit: INAF
Locandina ufficiale di "Breaking The Limits: Super-Eddington Accretion onto Compact Objects". Credit: OAC-INAF

Mancano poche ore all’inizio di “Breaking The Limits: Super-Eddington Accretion onto Compact Objects”, seminario che si svolgerà fino al 23 settembre ad Arbatax (Sardegna) e nel quale si tratterano temi caldi a riguardo dei dischi di accrescimento di buchi neri, stelle di neutroni, nuclei galattici attivi, con qualche spruzzata di cosmologia. Ed il tutto si aggira intorno al tema del limite di Eddington e della sua violazione.
Continua a leggere...


XMM-Newton Scopre Prima Pulsar nella Galassia di Andromeda

Credit: Andromeda: ESA/Herschel/PACS/SPIRE/J. Fritz, U. Gent/XMM-Newton/EPIC/W. Pietsch, MPE; data: P. Esposito et al (2016)
Credit: Andromeda: ESA/Herschel/PACS/SPIRE/J. Fritz, U. Gent/XMM-Newton/EPIC/W. Pietsch, MPE; data: P. Esposito et al (2016)

Dopo tanti anni di ricerca dedicati allo studio in ogni banda dello spettro elettromagnetico della vicina galassia di Andromeda, finalmente il telescopio spaziale XMM-Newton dell'ESA è riuscito nel tentativo di trovare : è stata infatti individuata la prima stella a neutroni rotante extragalattica.
Continua a leggere...


Una Rete di Pulsars per Catturare Onde Gravitazionali a Bassa Frequenza

Le onde gravitazionali sono increspature nello spazio-tempo, generate da oggetti con una gravità mostruosa come sistemi binari di buchi neri. Viaggiando nel tessuto dello spazio-tempo, le onde modificano le traiettorie dei fasci radio provenienti dalle pulsar in direzione della Terra. Credit: David Champion
Le onde gravitazionali sono increspature nello spazio-tempo, generate da oggetti con una gravità mostruosa come sistemi binari di buchi neri. Viaggiando nel tessuto dello spazio-tempo, le onde modificano le traiettorie dei fasci radio provenienti dalle pulsar in direzione della Terra. Credit: David Champion

Tutti sono d'accordo nel definire storica la recente scoperta da parte dell'interferometro LIGO delle onde gravitazionali, generate nello specifico dalla fusione di due mostruosi buchi neri, ognuno dei quali di circa 30 masse solari. Ma l'individuazione di questo fenomeno così elusivo sta per fare un nuovo grandioso passo avanti: come rivelato da uno studio del North American Nanohertz Observatory for Gravitational Waves (NANOGrav), onde gravitazionali a basse frequenze potrebbero essere presto individuabili dai radiotelescopi già esistenti.
Continua a leggere...


Galassia di Andromeda Scansionata a Raggi X da NuSTAR

M31, meglio conosciuta come Andromeda, è di certo la vicina più imponente della Via Lattea. In questa survey di NuSTAR, M31 è stata scrutata nei raggi X più energetici e mostra la bellezza di 40 binarie X. Credits: NASA/JPL-Caltech/GSFC
M31, meglio conosciuta come Andromeda, è di certo la vicina più imponente della Via Lattea. In questa survey di NuSTAR, M31 è stata scrutata nei raggi X più energetici e mostra la bellezza di 40 binarie X. Credits: NASA/JPL-Caltech/GSFC

La galassia di Andromeda è di sicuro la vicina più imponente della Via Lattea: oggi, con NuSTAR, siamo riusciti a metterla “a nudo” con la migliore vista a raggi X ad alta energia.
Continua a leggere...