Sguardo all'Interno di una Stella in Rotazione ad Altissima Velocità

Credit: Visualization: Greg Foss and Greg Abram, Texas Advanced Computing Center; science: Ben Brown, University of Wisconsin-Madison, and Mark Miesch, National Center for Atmospheric Research
Credit: Visualization: Greg Foss and Greg Abram, Texas Advanced Computing Center; science: Ben Brown, University of Wisconsin-Madison, and Mark Miesch, National Center for Atmospheric Research

Che cosa potremmo vedere se decidessimo di 'aprire' una stella e buttare un'occhiata dentro mentre sta ruotando su sé stessa a velocità vertiginose? La stessa domanda se la sono posti alla University of Texas, Austin, dove si trova il Texas Advanced Computing Center e dove è stato dato il via alla realizzazione di una nuova e più completa simulazione del comportamento di una stella.
Continua a leggere...


Specchi del James Webb Space Telescope Installati con Braccio Robotico di Precisione

Il braccio robotico, chiamato Primary Mirror Alignment and Integration Fixture, che ha permesso di montare i 18 segmenti di specchio che formeranno lo specchio principale del JWST, con un'accuratezza di frazioni di milimetro. Credits: NASA/Chris Gunn
Il braccio robotico, chiamato Primary Mirror Alignment and Integration Fixture, che ha permesso di montare i 18 segmenti di specchio che formeranno lo specchio primario del JWST, con un'accuratezza di frazioni di milimetro. Credits: NASA/Chris Gunn

All'interno di una titanica camera presso il Goddard Space Flight Center di Greenbelt, Maryland, i segmenti dello specchio primario del James Webb Space Telescope sono stati installati uno per uno da un braccio robotico ad altissima precisione.
Continua a leggere...


La Nissan Testa Tecnologia Spaziale per l'Uso in Macchine Senza Conducente

Modello di Nissan LEAF, macchina elettrica che utilizza componenti inizialmente progettate per l'esplorazione spaziale e planetaria. Credit: NASA/Nissan
Modello di Nissan LEAF, macchina elettrica che utilizza componenti inizialmente progettate per l'esplorazione spaziale e planetaria. Credit: NASA/Nissan

Per tutto il 2015 l'industria automobilistica della Nissan e l'Ames Research Center della NASA (Silicon Valley, California) hanno collaborato per una serie di progetti ambiziosi. Motivo? Lo sviluppo di tecnologie a guida autonoma che un giorno potrebbero essere utilizzate in veicoli di tutti i giorni, rover robotici su Marte e missioni di esplorazione spaziale.
Continua a leggere...


Il Telescopio SKA Potrebbe Vedere l'Espansione dell'Universo in Diretta

Illustrazione della configurazione dei telescopi SKA nella zona centrale. Il nucleo sarà in Africa. Credit: SKA
Illustrazione della configurazione dei telescopi SKA nella zona centrale. Il nucleo sarà in Africa. Credit: SKA

Una volta completato, lo SKA (Square Kilometer Array) sarà il più grande e potente telescopio mai costruito! Gli scienziati sperano di mappare in un dettaglio senza precedenti buona parte dell'universo osservabile, e questo telescopio sarà così potente da permetterci persino di osservare direttamente l'espansione dello spazio-tempo nell'arco di un periodo di appena 12 anni. Questa è la missione dichiarata da Hans-Rainer Klockner dell'Istituto Max Planck per la Radioastronomia, in Germania, con diversi scienziati del Portogallo, dell'Australia e degli USA. Insieme hanno pubblicato una proposta in questo senso sulla rivista Proceedings of Science.
Continua a leggere...


Creato Metallo Super-Idrofobico che fa Rimbalzare l'Acqua

Acqua rimbalza sulla nuova superficie metallica. Credit:  University of Rochester
Acqua rimbalza sulla nuova superficie metallica. Credit: University of Rochester

Un team di scienziati dell'Università di Rochester ha utilizzato dei laser per trasformare alcuni metalli in repellenti quasi perfetti dell'acqua. Si tratta di una categoria di materiali conosciuta come idrofobi, o in questo caso super-idrofobi. La particolarità innovativa di questo approccio è che il materiale non ha bisogno di rivestimenti, che in genere ha durata temporanea. Nella loro pubblicazione sul Journal of Applied Physics, Chanlei Guo ed i suoi compagni spiegano come questo tipo di materiali siano ideali per prevenire la formazione di ghiaccio o ruggine, o per uso medico, ma hanno sempre trovato il limite del rivestimento chimico deteriorabile. Nella pubblicazione, Guo ed Anatoly Vorobyev descrivono poi come siano riusciti ad usare il laser per creare strutture nano e micro-scopiche che infondono al materiale metallico queste nuove proprietà. In passato erano state utilizzate simili strategie anche per trasformare i metalli in materiali perfettamente neri. Ora, perciò, si è in grado di forgiare un metallo eccezionale dal punto di vista dell'assorbimento della luce, ma anche super-idrofobo e senza i problemi derivanti dall'interazione con l'acqua.
Continua a leggere...


Prototipo Europeo IXV Quasi Pronto al Lancio

Rifornimento di idrazina per il prototipo IXV in vista del suo primo volo spaziale. Credit: ESA
Rifornimento di idrazina per il prototipo IXV in vista del suo primo volo spaziale. Credit: ESA

Il razzo Vega si prepara al suo primo lancio dell'anno, e porterà con sé il prototipo di una navicella spaziale chiamato IXV (Intermediate eXperimental Vehicle). Si tratta di una navicella che metterà alla prova tecnologie innovative, freni aerodinamici e scudi termici per il futuro sviluppo di una mezzo europeo riutilizzabile. Il lancio doveva avvenire il 23 Ottobre scorso, ma fu rimandato per motivi di sicurezza: per assicurarsi che la traiettoria di volo non mettesse in pericolo centri abitati vicini. Adesso, però, tutti sono pronti al via, e nei giorni scorsi è iniziato il rifornimento di idrazina al modulo sperimentale, che servirà per fare piccoli cambiamenti di orbita e per orientarsi meglio.
Continua a leggere...


Angara A5: Nuovo Razzo della Russia Pronto al Debutto

Razzo Angara A5 mentre viene portato verso la rampa di lancio. Credit: Roscosmos
Razzo Angara A5 mentre viene portato verso la rampa di lancio. Credit: Roscosmos

La Russia si prepara al lancio del suo nuovo vettore pesante: l'Angara 5! Si tratta del razzo più potente dai tempi di Energia, che negli anni '80 fu costruito per lanciare lo shuttle sovietico Buran. Ma la vera novità è che Angara non è tanto un razzo quanto un'intera famiglia di razzi costruiti intorno alla modularità dei componenti. Il cuore dei razzi si chiama URM (Universal Rocket Module), e montandone molti insieme si possono ottenere razzi in varie configurazioni e diverse potenze. L'A5 è il primo di questi nuovi razzi ed è anche il primo volo dell'URM nel razzo per cui fu costruito (i moduli sono già stati testati su vettori coreani).
Continua a leggere...


Orion: Foto e Video HD del Lancio, Orbita e Rientro

Momento del lancio della navicella Orion con il razzo Delta IV Heavy. Credit: NASA
Momento del lancio della navicella Orion con il razzo Delta IV Heavy. Credit: NASA

L'importanza storica di questa giornata è stata sottolineata in mille modi diversi in queste ore, ma una delle cose più belle dell'esplorazione spaziale e l'astronomia in generale è l'impatto visivo che questi due campi di studio riescono ad avere sul pubblico, al di là di mille parole. Orion è un primo mattone di un edificio molto più grande che sta nascendo in seno alla NASA. Le sue tecnologie oggi sono state messe letteralmente alla prova oggi, la prova del fuoco (e anche la prova della radiazione, visto il doppio passaggio attraverso le fasce radioattive di Van Allen), e saranno fondamentali per rendere Orion (o derivati nati da quest'esperienza) in grado un giorno di portare e riportare astronauti verso destinazioni nello spazio profondo.
Continua a leggere...


Russia: Passeggeri Fanno Ripartire l'Aereo Spingendolo

Passeggeri spingono aereo per metterlo in moto, dopo che si era fermato a causa del freddo. Credit: AP Photo
Passeggeri spingono un aereo per metterlo in moto, dopo che si era fermato a causa del freddo. Credit: AP Photo

A molti sarà capitato di dover spingere una macchina per farla ripartire, ma a questo gruppo di passeggeri che speravano di lasciare la piccola città di Igarka, nella regione Krasnoyarsk Krai, in Siberia, Russia, è andata molto peggio! A causa del freddo hanno dovuto spingere l'aereo per riuscire a sbloccare le sue ruote, che si erano ghiacciate completamente. Sotto potete guardare il video dell'accaduto:
Continua a leggere...