IL CORREDO DELL'ASTROFILO

Moderatori: Martina, Giulia, Roberto, Adrian

IL CORREDO DELL'ASTROFILO

Messaggioda eraclide2017 » 25/08/2018, 14:16

IL CORREDO DELL'ASTROFILO

Il corredo dell'astrofilo è composto da una miriade di materiali, strumenti ed ausiliari che sono necessari all'osservazione od alla fotografia astronomica.
Il corredo varia con l'attività dell'astrofilo, il tipo di strumento adoperato e il sito osservativo.
Qui di seguito facciamo alcuni esempi riguardanti l'atrofilo che si reca in campagna per effettuare le serate osservative:

- attività visuale ad occhio nudo o con binocolo: in questo caso il corredo è limitato ed è composto dal vestiario che deve essere sempre pesante, specie nella stagione invernale (scarponi, calzettoni, calzamaglia, pantaloni doppi, maglioni, giaccone, cappello, guanti, ecc.), torce con luce bianca e rossa (durante l'osservazione la luce deve essere di colore rosso per non abbagliare l'occhio e non disturbare eventuali altri astrofili), pile od accumulatori di riserva, penne, matite, gomme, carta, cartine stellari od atlanti su carta o digitali, uno sgabello od una sedia per osservare comodamente, acqua, bevande calde, biscotti, antizanzare, ecc.; è d'obbligo un buon binocolo tipo un 7 * 50 per l'osservazione a grande campo e/o un binocolo 20 * 60 (meglio con zoom) su cavalletto per i particolari;

- attività visuale al telescopio: fatto salvo quanto sopra, oltre il telescopio, è necessario un binocolo 7 * 50, una serie di oculari (per la scelta degli oculari si consulti il paragrafo dedicato), ad esempio: K40mm, K30, ER20, OR12,5, OR9, OR6, OR4, un paraluce con funzione di anticondensa (la condensa è un nemico micidiale dell'astrofilo) ed un phon a 12 V o alimentato con Inverter;

- attività fotografica: in questo caso gli ausiliari si moltiplicano; sono necessari:
- una macchina fotografica con obbiettivi intercambiabili (Reflex), tempi di esposizione da 1/1000 alla posa "B" e dotata di autoscatto; consigliamo di dotarsi di flessibili elettronici e di un corpo macchina di riserva;
- un tubo anticondensa da porre sull'obbiettivo della fotocamera;
- una serie di obbiettivi: un grandangolo da 20 o 28 mm, un 50 mm, un teleobbietivo da 135 o 200 ed oltre;
- l'anello a T per le fotocamere "Reflex" con attacco a baionetta;
- un attacco a vite 42 * 1 mm o 42 * 0,7 mm per la fotografia al fuoco diretto;
- un adattatore per la fotografia con il sistema afocale o con il sitema dell'ottica positiva;
- un riduttore di focale (necessario per i telescopi con rapporto d'apertura elevato);
- un reticolo illuminato per l'inseguimento o un PC e sensore per l’inseguimento su schermo del PC;
- un telescopio guida;
- una guida fuori asse per i telescopi Shimdt - Cassegrain;
- un temporizzatore con misura del tempo a scalare;
- una serie doppia di cavi per il collegamento all'accendisigari e fra il telescopio e la scatola comandi o con una batteria autonoma
- un asciugacapelli a 12 Volt, molto comodo per togliere il velo d'umidità che si può formare sugli obbiettivi della macchina fotografica, sul doppietto del rifrattore, sulla lastra correttrice o sul secondario di un telescopio tipo "Newton".
- un inverter con cavi per collegamento ad accendisigari o batteria, se si usa il PC o altri sistemi a 220 V

 Per i più esperti sono consigliati:
webcam astronomica
camera CCD
programmi di acquisizione immagini
programma di elaborazione immagini
programmi di ritocco immagini
un computer portatile

eraclide2017

Idrogeno
 
Messaggi: 129
Iscritto il: 11/02/2018, 22:35


Torna a Strumentazione e Tecniche Osservative




Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010
cron