NICCOLO' COPERNICO

Moderatori: Martina, Giulia, Roberto, Adrian

NICCOLO' COPERNICO

Messaggioda eraclide2017 » 19/05/2018, 21:06

Niccolò Copernico, nacque a Thorn (Polonia) nel 1473 d.c.; Copernico riprese la teoria eliocentrica di Aristarco di Samo (in verità ancor prima Epicuro aveva ipotizzato la teoria eliocentrica) e la confermò ulteriormente; in seguito Keplero, Galileo la resero ancor più perfetta ed infine Newton ed Einstein la definirono negli ultimi particolari.
Copernico studiò in Italia e qui pensò che il Sole fosse al centro dell'Universo; sicuramente Copernico ebbe numerosi influssi teorici fra cui quelli di: Domenico Maria Novara, professore di astronomia a Bologna (Italia), Celio Calcagnini compagno di studi di Copernico a Ferrara (Italia) e Gerolamo Tagliavia, sostenitore del moto della Terra.
Nella sua opera "De revolutionibus orbium caelestium", pubblicata nel 1543 d.c., Copernico tratta:
- della sfericità dell'Universo e della Terra
- dell'uniformità dei moti circolari dei pianeti
- del moto di rotazione attorno ai poli della Terra
- del moto della Terra attorno al Sole
- del terzo movimento della Terra (cadendo in errore perché non esiste) detto di declinazione per spiegare il moto di precessione degli equinozi
- della grande distanza delle stelle
- della rotazione dei pianeti attorno al Sole e della loro posizione nello spazio (identica a quella di Aristarco di Samo)
- dei pianeti esterni Marte – Giove - Saturno
- del moto della Luna attorno alla Terra
- del periodo sinodico e del periodo siderale dei pianeti, indicandone i valori (rispettivamente: Venere 584 - 225 gg, Mercurio 116 - 88 gg, Marte 780 – 687 gg, Giove 399 gg - 12 anni, Saturno 378 gg - 30 anni)
- delle distanze dei pianeti inferiori dal Sole (0,3763 volte la distanza Terra - Sole per Mercurio e 0,7193 per Venere, i valori reali sono 0,3871 e 0,7233)
- delle distanze dei pianeti superiori (Marte 1,5 volte la distanza Terra - Sole; 5,2 volte per Giove; 9,1 per Saturno; con piccolissimi errori su Marte e Giove e un errore più grande per Saturno)
- della distanza Terra - Sole pari a 1142 raggi terrestri (23387 vero).
Copernico per spiegare il suo sistema usò ancora gli epicicli e i deferenti complicando enormemente ciò che la natura aveva reso molto semplice, inoltre suppose a torto che le orbite fossero circolari e che fossero percorse a velocità uniformi.
Il mondo di Copernico è ancora racchiuso dalla sfera delle stelle fisse. Copernico subì un violento attacco da parte di numerose personalità, tra cui Martin Lutero che arrivò a definirlo "pazzo"!

eraclide2017

Idrogeno
 
Messaggi: 134
Iscritto il: 11/02/2018, 22:35


Torna a Storia della Scienza - Tecnologia - Esplorazione Spaziale




Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010