HUBBLE TELESCOPE - RADIOTELESCOPI e ONDE GRAVITAZIONALI

Moderatori: Martina, Giulia, Roberto, Adrian

HUBBLE TELESCOPE - RADIOTELESCOPI e ONDE GRAVITAZIONALI

Messaggioda eraclide2017 » 20/05/2018, 20:04

Telescopio Hubble e sonde astronomiche: negli ultimi decenni molte scoperte astronomiche sono state opera sia del telescopio spaziale Hubble con diametro da 2,4 metri sia delle svariate sonde lanciate nello spazio siderale.
Attualmente si sta lavorando ad un nuovo telescopio spaziale, il J. Webb ben più potente del telescopio Hubble. Il J. Webb avrà uno specchio da 6,5 metri di diametro e dovrebbe entrare in funzione nel 2016.


Nota: i riflettori di Monte Palomar e il riflettore russo BTA da 6 metri posto sul Caucaso segnarono per decenni l'astronomia (in realtà lo fu il 5 metri di Monte Palomar in quanto il 6 metri russo, sembra a causa del luogo dove fu posizionato non molto adatto alle osservazioni astronomiche, non diede i risultati sperati). Oggi anche l'osservatorio di Monte Palomare è molto limitato, come lo fu quello di Monte Wilson, a causa dell'inquinamento luminoso.
Nel 1992 fu inaugurato il telescopio riflettore Keck da 10 metri di Mauna Kea presso le isole Hawai (USA) con lo specchio primario costituito da una serie di specchi da 1,8 metri come se fossero un nido di alveare.
Nel 2005 sul Monte Graham in Arizona (il monte è ritenuto sacro dagli indiani d'America della zona) è stato installato un telescopio binoculare con un ogni singolo specchio da 8,4 metri distanti circa 14 metri.
Alle isole Canarie (Spagna) nel 2007 è stato inaugurato dal Re Felipe di Spagna il telescopio spagnolo che è il più grande d'Europa da 10,4 metri di diametro. Il telescopio è situato a La Palma a 2400 metri di altezza.
Alle isole Canarie è installato anche il telescopio nazionale italiano G. Galilei da 3,6 metri di diametro.
Il VLT ( very large telescope) è il più grande telescopio del mondo installato nel 2002 al Cerro Paranal a La Silla in Cile. Il telescopio in realtà è costituito da 4 telescopi da 8,2 metri che equivalgono ad un unico telescopio da 16 metri!
Fra i telescopi giganti previsti citiamo il GMT (Giant Magellan telescope)da 24 metri di diametro equivalente.
L'attenzione dei cultori dell'astronomia è rivolta alla parte ottica dello spettro ma dobbiamo evidenziare che una parte importante nello sviluppo dell'astronomia lo hanno avuto e lo avranno sia i telescopi per l'infrarosso, ultravioletto e i raggi "x e γ" sia i radiotelescopi. Nel campo "x e γ" ricordiamo le sonde Chandra e Newton che stanno dando ottimi risultati.

Nel Marzo 2014, dopo circa un secolo dalla pubblicazione della teoria della relatività generale di A. Einstein (la teoria prevedeva le onde gravitazionali emesse da masse accelerate), una stazione radio (telescopica) operante al polo Sud ha rilevato le onde gravitazionali originate dal Big Bang (cielo primordiale) 14 miliardi di anni fa; l'esperimento è stato organizzato dall'Harvard - Smithsonian Center for Astrophysics di Cambridge U.S.A., ciò sembra rafforzare la teoria del Big Bang e dell'inflazione (rimane, fra le varie incongruenze di questo modello, quella con il II principio della termodinamica già citata).

Nota: la prima rilevazione delle onde gravitazionali originatesi da un sistema di stelle doppie (binario), costituito da una coppia di stelle di neutroni ruotanti l'una attorno all'altra fu effettuata da Hulse Russel e Joseph Talylor con il radio telescopio di Arecibo. Nel 1993, Russel e Taylor ricevettero il premio Nobel.

eraclide2017

Idrogeno
 
Messaggi: 134
Iscritto il: 11/02/2018, 22:35


Torna a Storia della Scienza - Tecnologia - Esplorazione Spaziale




Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010