Osservata Materia Divorata da un Buco Nero

PKS_1127-145, Chandra, quasar, buco nero
quasar PKS_1127-145 osservato dal telescopio spaziale a raggi X, Chandra

Un osservazione davvero storica questa dei scienziati dell'Università di Melbourne, insieme al astronomo David Floyd e colleghi, che sono riusciti a vedere per la prima volta i processi con cui un buco nero supermassiccio divora la materia intorno a se. Fino ad ora, quest'impresa era sempre stata aldilà delle possibilità di tutti gli astronomi, a prescindere dal telescopio usato.
Ma usato una tecnica incredibilmente potente, chiamata delle "Microlenti gravitazionali",sono riusciti nell'impresa che sembrava impossibile.
Il Dr Floyd della Scuola di Fisica dell'Università di Melbourne insieme al Osservatorio Anglo-Australiano, dicono che questa scoperta apre le porte ad una nuova era nell'esplorazione dei buchi neri
Continua a leggere...


Buchi neri con movimento retrogrado sono più potenti


I buchi neri sembrano sfidare la nostra comprensione,essendo spesso contrari a quello che convenzionalmente si pensa riguardo ai fenomeni fisici. Quindi,forse tutto sommato, aver scoperto che i buchi neri supermassicci con un modo retrogrado sono più potenti e producono getti di gas più feroci, non è poi cosi sorprendente. E mentre questa nuova sorpresa sfida la comprensione attuale dei astronomi, che era ormai assodata da decenni, riesce anche a risolvere il mistero del perché alcuni buchi neri hanno i getti ed altri no.
Continua a leggere...


Scoperto in Andromeda un buco nero imprevedibile e debole

foto della galassia vicina Andromeda, con un inserto del buco nero visto dal telescopio Chandra

Per 10 anni, Chandra, il telescopio spaziale a raggi X della NASA ha ripetutamente osservato la galassia Andromeda, per un totale combinato di quasi 1 milione di secondi. Questo pacchetto unico di dati ha permesso agli scienziati di vedere con osservare con incredibile dettaglio il più vicino buco nero supermassiccio fuori dalla nostra galassia.
Continua a leggere...


Un Buco Nero Può Avere l'Aurora ?


Man mano che i nostri telescopi diventano sempre più potenti, siamo anche capaci di vedere più oggetti cosmici molto esotici. Eventualmente potremmo essere in grado di ottenere immagini del buco nero supermassiccio al centro della nostra galassia, ma cosa vedremmo esattamente ? Secondo due ricercatori giapponesi, saremmo in grado di osservare "l'aurora" del buco nero. Ma non sarà un aurora cosi come la conosciamo noi.
Continua a leggere...


Buco Nero Viene Espulso Da Galassia

Immagine di Hubble. Il cerchio bianco segna il centro della galassia, e il cerchio rosso segna la posizione del Buco Nero

Si pensa che i buchi neri supermassicci si trovano al centro delle più grandi galassie. Ma lontano in una galassia remota, gli astronomi hanno forse trovato il caso di un gigantesco buco nero che sembra venga espulso dalla galassia ad una velocità altissima. Questo oggetto è stato appena scoperto da Marianne Heida, uno studente dell'Università di Utrecht in Olanda, ed è stato confermato da un team internazionale di astronomi che dicono che il buco nero è stato probabilmente gettato via dalla galassia come risultato della fusione di due buchi neri più piccoli.
Continua a leggere...


Fisici Identificano Nuovo Tipo Di Stella

Illustrazione del nucleo in rapida rotazione all'interno di una gigante rossa. Credit: Paul G. Beck/ KU. Leuven
Le stelle non entrano esattamente in pensione... e per alcuni tipi di oggetti stellari, gli anni del crepuscolo sono appena diventati molto più complicati. Il comportamento di una stella nei suoi ultimi giorni dipende dalla sua massa. Dopo aver bruciato il proprio combustibile nucleare, le stelle più piccole collassano in stelle a neutroni estremamente dense. Gli scienziati credono invece che le stelle massicce implodo in buchi neri, regioni dello spazio dove la gravità creata dalla stella che collassa è cosi potente che neanche la luce riesce a sfuggire. Ma un gruppo di fisici argomenta che potrebbe esserci un altra fase nella fida delle stelle massicce prima di collassare totalmente in buchi neri.
Continua a leggere...


Creato un Buco Nero Atomico

Materiale che simula il comportamento di un buco nero a livello atomico. Credit: Harvard
I fisici dell'Università Harvard hanno scoperto che usando nanotubi di carbonio,attraversati da alti voltaggi elettrici, si possono causare dei particolari effetti sui atomi freddi vicini. Più precisamente questi cominciano a cadere a spirale verso il tubo, subendo una drammatica accelerazione prima di disintegrarsi violentemente. I loro esperimenti, i primi a dimostrare qualcosa simile ad un buco nero atomico, sono descritti nella ricerca da loro pubblicata sul Physical Review Letters.
Continua a leggere...


Buchi neri come anelli, eliche e forme simili a Saturno


La teoria delle stringhe implica che di buchi neri ne possiamo trovare di tutti i tipi e forme, almeno secondo un cosmologo, che ha catalogato tutti i tipi conosciuti.
Ora,la teoria delle stringhe è per ora una delle migliori ipotesi dei fisici per unificare tutte le interazioni conosciute, ma comporta anche delle strane predizioni. Una di queste è che lo spaziotempo consiste in 10 dimensioni piuttosto che le 4 che conosciamo noi.E questo fa nascere dei interrogativi molto interessanti.
Continua a leggere...


I buchi neri non assorbono la materia oscura?


C'è un pensiero comune che dice che i buchi neri assorbono qualsiasi cosa ci sia nel loro vicinato, esercitando un enorme influenza gravitazionale sulla materia,energia e spazio che li circonda. Ma gli astronomi hanno scoperto che la materia oscura intorno ai buchi neri potrebbe non giocare secondo queste regole. In qualche modo, la materia oscura resiste e non "cade" nel buco nero.
Continua a leggere...