Spettacolare Supercella di Tempesta nell'Oklahoma

Spettacolare supercella sulle pianure americane dell'Oklahoma. Credit: Minerva Studio /  http://www.istockphoto.com/photo/tornadic-supercell-in-the-american-plains-25460087
Spettacolare supercella sulle pianure americane dell'Oklahoma. Credit: Minerva Studio / http://www.istockphoto.com/photo/tornadic-supercell-in-the-american-plains-25460087

Una gigantesca tempesta si è formata sopra i cieli di Panhandle, nell'Oklahoma. La formazione di simili tempeste sulle grandi pianure dell'Oklahoma ha reso celebre questa regione all'interno di quella che viene chiamata "Tornado Alley", ossia un'area dell'interno degli Stati Uniti dove il meteo favorisce la continua interazione tra masse d'aria calda e masse d'aria fredda, producendo grandi tornado. Una media di 62 tempeste violente colpiscono questo stato ogni anno!
Continua a leggere...


Cambiamento Climatico Aggrava Il Problema Dei Detriti Spaziali

detriti spaziali, esplorazione spaziale, cambiamento climatico, Co2, clima
concept artistico dell'esplosione di un resto di un razzo nello spazio

Gli effetti del cambiamento climatico si possono osservare ovunque sul pianeta, ma da "New Scientist" arriva la notizia di una nuova ricerca che dimostra che il cambiamento sul clima sta influenzando anche l'ambiente spaziale. L'aumento di anidride carbonica, sta raffreddando i strati più alti dell'atmosfera, il che provoca una diminuzione della densità dell'atmosfera. Questo a sua volta si traduce in un allungamento del tempo che gli detriti passano in orbita, contribuendo al problema già grave dei detriti spaziali.
Continua a leggere...


Venere Era Abitabile Nel Passato ?

venere in ultravioletto, UV, ESA, Venus Express, Venere,
Immagine di Venere in UV. Le analisi in uv mostrano tante zone di alto contrasto causate da composti chimici sconosciuti nell'atmosfera, che assorbono la luce UV.

Oggi come oggi, Terra e Venere appaiono completamente diverse. La Terra è un mondo tiepido,clemente, pieno di vita, mentre Venere è una specie di inferno, con una superficie che sta arrostendo a temperature più alte di quelle dei vostri fornelli. Ma sotto sotto, i due pianeti condividono anche tante similitudini. Sono quasi identici in grandezza, e ora, grazie al Venus Express Orbiter della ESA, i scienziati planetari hanno cominciato a scoprire molto di più su tante altre similitudini inaspettate.
Continua a leggere...


Super-Tempesta Scoperta su un Esopianeta

HD209458b, VLT, ESO, esopianeti, tempesta su esopianeta
concept artistico del esopianeta HD209458b

Gli astronomi hanno registrato per la prima volta una supertempesta nell’atmosfera di un pianeta extrasolare, il ben noto HD209458b, un “Giove caldo”. L’altissima precisione nella rilevazione di monossido di carbonio nella sua atmosfera , mostra come questo gas si sposti a grandissima velocità dalla zona rovente del pianeta, quella illuminata dalla sua stella, a quella della fredda notte. Le osservazioni hanno anche permesso di ottenere un’altra “prima” – la misurazione della velocità orbitale dell’esopianeta, che rende possibile determinare direttamente la sua massa.
Continua a leggere...


Vasti Oceani Coprivano Un Terzo di Marte?

Marte, oceani su Marte, acqua su Marte, vita su Marte
Illustrazione di Marte come poteva essere circa 3.5 miliardi di anni fa, quando vasti oceani coprivano buona parte del emisfero nord. Illustrazione creata dall'Università del Colorado

Le prove a favore della passata esistenza di grandi quantità di acqua su Marte aumentano continuamente. L'ultimo studio, che combina dati riguardo a strutture legate alla presenza dell'acqua, come canali di fiumi, depositi di delte e simili, con uno sguardo più approfondito riguardo alla possibilità di un'idrosfera su Marte nei suoi primi anni, ha scoperto che molto probabilmente almeno un terzo della superficie del pianeta rosso era coperto d'acqua 3.5 miliardi di anni fa.
Continua a leggere...


Nuova Teoria Per Spiegare La Super Rotazione di Venere


Proprio mentre il nuovo satellite giapponese per l'esplorazione di Venere, veniva lanciato nello spazio, arrivava una teoria per cercare di spiegare uno dei fenomeni più misteriosi legati a questo pianeta.La domanda principale è: perché i venti su Venere viaggiano ad una velocità più alta di quella della rotazione del pianeta stesso. Venere ruota una volta ogni 243 giorni, ma ai venti bastano soltanto 4 giorni nell'atmosfera venusiana per fare il giro del pianeta, ad una velocità estrema di 200 metri al secondo(720 km/h).Questo fenomeno si chiama super rotazione. Akatsuki, il primo satellite meteorologico extraterrestre, ha iniziato il suo viaggio verso Venere venerdi mattina,dopo il lancio con successo dal Tanegashima Space Center in Giappone.
Continua a leggere...


Uragano extraterrestre scoperto al Polo Sud di Nettuno


C'è qualcosa in atto al Polo Sud di Nettuno. Nel luglio del 2007, dei astronomi hanno fatto alcune foto a infrarossi di Nettuno, usando il telescopio da 10 metri, W.M. Keck II, nelle Hawaii.Era da tempo che gli astronomi erano a conoscenza di una macchia chiara al polo sud di Nettuno. Già dai tempi delle foto fatte dalla sonda Voyager, eppoi fu anche osservata in seguito con altri telescopi. Quindi cos'è successo di speciale nel luglio del 2007 ? Beh, la macchia si è divisa in due, e si è ricongiunta insieme qualche giorno dopo.
Continua a leggere...