Piogge di Meteore anche su Mercurio?

Illustrazione artistica della zona in cui Mercurio potrebbe incontrare i detriti del passaggio della Cometa Encke. Credit: NASA
Illustrazione artistica della zona in cui Mercurio potrebbe incontrare i detriti del passaggio della Cometa Encke. Credit: NASA

La sonda MESSENGER, in orbita intorno a Mercurio dal 2011, continua a regalarci grandi sorprese! Una delle più recenti scoperte riguarda una possibile pioggia di meteore sulla superficie del pianeta, forse proveniente dalla scia di detriti della Cometa Encke. La notizia arriva proprio mentre sulla Terra ci stiamo godendo il picco delle Geminidi. Su Mercurio, però, non c'è alcuna atmosfera in cui i frammenti possano bruciare, e perciò, anche se piccolissimi, essi colpiscono direttamente la superficie. Sono questi impatti ad aver fatto scoprire il fenomeno al team di scienziati.
Continua a leggere...


Rosetta: L'acqua sulla Terra potrebbe non provenire dalle Comete!

Rosetta risultati acqua
Uno dei motivi per cui la missione Rosetta è sempre stata così eccitante perché sapevamo che avrebbe avuto il potenziale per sconvolgere la nostra comprensione delle comete e del loro ruolo nella storia della formazione dei pianeti (in particolare la Terra). Infatti, come previsto, i risultati sono incredibili e i primi esiti delle analisi dello strumento ROSINA lo attestano: abbiamo scoperto che l'acqua della cometa ha caratteristiche molto diverse da quella presente sulla Terra nei nostri oceani e laghi. Allora forse non sono state le comete a portare buona parte dell'acqua sul nostro pianeta, come si pensava! Questi risultati portano anche ad ulteriori domande sull'origine delle comete, la loro distribuzione e diversità, e ovviamente sull'origine dell'acqua sulla Terra.
Continua a leggere...


Rosetta: Nuove Foto dell'Attività Crescente di 67P/Churyumov-Gerasimenko

Grande attività sulla Cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko man mano che la cometa si avvicina al Sole. Credit: ESA
Grande attività sulla Cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko mano a mano che si avvicina al Sole. Credit: ESA

Dopo l'impresa di Philae, a inizio Novembre, Rosetta è tornata in orbita intorno alla Cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko ad un'altitudine variabile tra 10 e 50 km. Periodicamente la sonda scende verso la superficie per ottenere nuovi scatti dettagliati della cometa e delle sue modificazioni mano a mano che si avvicina al Sole. Ecco alcuni degli scatti più recenti:
Continua a leggere...


Orbiter Marziano dell'India Riprende la Cometa Siding Spring

Alcune delle immagini ottenute dall'orbiter indiano MOM che mostrano la cometa Siding Spring. Credit: ISRO
Alcune delle immagini ottenute dall'orbiter indiano MOM che mostrano la cometa Siding Spring. Credit: ISRO

La sonda spaziale MOM (Mars Orbiter Mission), di cui avevamo celebrato l'inserimento in orbita di Marte a Settembre, ha rilasciato da poco i tanti dati che ha ottenuto durante il passaggio della Cometa Siding Spring, il 19 Ottobre, ad appena 139.500 km dalla superficie. Come le altre sonde di ESA e NASA, anche la MOM ha rilevato grandi quantità di materiale precipitato su Marte! Dalla superficie si sarebbe visto uno spettacolo di migliaia di meteore all'ora!
Continua a leggere...


Philae: Foto, Dati e Riassunto del Primo Giorno in Bilico sulla Cometa

Primo mosaico delle foto scattate dalla superficie della 67P/Churyumov-Gerasimenko, da Philae. Questa è la prima volta che abbiamo foto dalla superficie di una cometa!Credit. ESA
Primo mosaico delle foto scattate dalla superficie della 67P/Churyumov-Gerasimenko, da Philae. Questa è la prima volta che abbiamo foto dalla superficie di una cometa! Credit. ESA

Dopo la grande avventura vissuta ieri (qui trovate il riassunto), anche oggi è stata una giornata carica di novità! Nella notte gli scienziati ed ingegneri del team sono riusciti a capire meglio le dinamiche degli accadimenti durante la fase di rimbalzo dopo l'atterraggio, ed hanno una prima stima sulla posizione effettiva di Philae. Nel frattempo sono arrivate anche le prime immagini panoramiche dalla superficie, nuove fotografie dalla sonda Rosetta, e tanti dati dagli strumenti scientifici attivati già durante la discesa. La missione è sicuramente un successo dal punto di vista scientifico ed ingegneristico (specie alla luce di un atterraggio molto più difficile del previsto). Ma riuscire a farlo restare vivo per molto potrebbe rivelarsi molto più difficile del previsto. Il lander si trova in una posizione molto precaria, quasi verticale, con panelli solari non del tutto in luce, e questo renderà difficili anche le prossime due giornate di operazioni scientifiche. Ma andiamo con ordine.
Continua a leggere...


Rosetta - Philae: Ecco le Prime Immagini dal lander

Prima immagine di Rosetta da Philae! Credit: ESA
Prima immagine di Rosetta da Philae! Credit: ESA

Ecco le prime incredibili immagini da Philae e Rosetta in questa giornata ricchissima di emozioni! Dopo i primi problemi avvenuti nella notte, questa mattina c'è stato comunque il via libera alla discesa verso la superficie della cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko. Circa due ore dopo il distacco, gli scienziati si aspettavano di ricevere segnali radio dal lander alle 11:53 circa. Dieci minuti dopo ancora nessun segnale ricevuto e gli sguardi iniziavano a farsi sempre più preoccupati. Poi il grande sollievo! Alle 12:05 circa è arrivato il segnale da Philae! Grazie allo strumento CONSERT, il lander sta mandando dati alla sonda Rosetta, che li invia poi alla Terra, dove una grande stazione radio a Madrid è in ascolto per riceverli e mandarli al centro controllo missione in Germania.
Continua a leggere...


10 Spettacolari Foto Inedite da Rosetta

Superficie della Cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko fotografata dalla camera di navigazione della sonda Rosetta da circa 10 km di altitudine. Credit: ESA
Superficie della Cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko fotografata dalla camera di navigazione della sonda Rosetta da circa 10 km di altitudine. Credit: ESA

Dopo che l'ESA ha deciso di pubblicare per intero tutte le immagini scattate dalla camera di navigazione della sonda Rosetta, siamo andati a cercare in quelle passate, ed ecco qui dieci spettacolari immagini mai viste prima della superficie della 67P/Churyumov-Gerasimenko, da circa 10 km di altitudine. Nel frattempo, in questo momento (tra le 10 e 11 del mattino del 12 Novembre 2014), il lander Philae ha appena iniziato la sua discesa verso la superficie della cometa.
Continua a leggere...


Rosetta - Philae: Via Libera all'Atterraggio Nonostante Problemi con Getto

Illustrazione dell'atterraggio di Philae. Credit: ESA
Illustrazione dell'atterraggio di Philae. Credit: ESA

Nella notte è iniziata la discesa della sonda Rosetta verso l'orbita di rilascio del lander Philae, e la buona notizia e che c'è il via libera per il rilascio e l'inizio della discesa tra pochissimo (ore 10:03 italiane). Ma nelle ore notturne c'è stata non poca tensione, specialmente a causa di un problema durante uno dei momenti più importanti della preparazione del lander. Durante la discesa dovrebbe venir azionato un getto di azoto come contromisura per l'eventualità che Philae rimbalzi sulla superficie. Per poterlo usare, prima va perforato un sigillo in cera, e per fare questo viene usato un piccolo ago. Ci sono anche due altri aghi di riserva per sicurezza, ed entrambi sono stati usati due volte, ma nonostante questo, il team non ha rilevato alcun cambio di pressione, quindi sembra che il getto non sia pronto all'uso. A questo punto, se non funziona, bisogna sperare che gli arpioni e le gambe del lander bastino per restare ancorati alla superficie e non rimbalzare via.
Continua a leggere...


Rosetta Fotografa Monti e Valli sulla Cometa 67P/C-G

Spettacolari monti e valli polverose sulla superficie della Cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko. Credit: ESA
Spettacolari monti e valli polverose sulla superficie della Cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko. Credit: ESA

Nuove immagini provenienti dalla sonda Rosetta alla vigilia dell'atterraggio del lander Philae (previsto per il 12 Novembre) mostrano da vicino spettacolari monti e valli ricchi di polvere e di massi, in uno scenario davvero alieno se confrontato con qualsiasi altra regione del Sistema Solare. Nelle ultime settimane anche l'attività della cometa si è fatta molto più intensa, con i getti che diventano più grandi e la quantità di polvere aumenta. Stanno anche arrivando i primi risultati scientifici da Rosetta e, pochi giorni fa, ESA ha dichiarato tutte le foto della camera NavCam di Rosetta ora libere per la condivisione sotto Creative Commons! Queste sono le principali novità delle ultime ore. Vediamo però le altre immagini della superficie di 67P/Churyumov-Gerasimenko ad appena 9 km di distanza.
Continua a leggere...


Rosetta: Ecco le più recenti immagini della Cometa 67P/C-G

Superficie della Cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko vista dalla sonda Rosetta da 9.4 km circa dalla superficie. Notate i leggeri bagliori dei getti. Credit: ESA
Superficie della Cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko vista dalla sonda Rosetta da 9.4 km circa dalla superficie. Notate i leggeri bagliori dei getti. Credit: ESA

La sonda Rosetta continua ad avvicinarsi alla superficie della Cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko in vista dell'ormai prossimo atterraggio del lander Philae, il 12 Novembre 2014. Le più recenti foto, rilasciate il 20 e 24 Ottobre, mostrano la superficie da 9.6 e 9.4 km di altitudine, con bellissimi dettagli geologici della morfologia della superficie, e con evidenze dello spostamento molto recente di polvere, forse a causa del ghiaccio d'acqua sublimato.
Continua a leggere...