Il Telescopio SKA Potrebbe Vedere l'Espansione dell'Universo in Diretta

Illustrazione della configurazione dei telescopi SKA nella zona centrale. Il nucleo sarà in Africa. Credit: SKA
Illustrazione della configurazione dei telescopi SKA nella zona centrale. Il nucleo sarà in Africa. Credit: SKA

Una volta completato, lo SKA (Square Kilometer Array) sarà il più grande e potente telescopio mai costruito! Gli scienziati sperano di mappare in un dettaglio senza precedenti buona parte dell'universo osservabile, e questo telescopio sarà così potente da permetterci persino di osservare direttamente l'espansione dello spazio-tempo nell'arco di un periodo di appena 12 anni. Questa è la missione dichiarata da Hans-Rainer Klockner dell'Istituto Max Planck per la Radioastronomia, in Germania, con diversi scienziati del Portogallo, dell'Australia e degli USA. Insieme hanno pubblicato una proposta in questo senso sulla rivista Proceedings of Science.
Continua a leggere...


Planck: Incredibile Vista del Cielo a Microonde

Immagine multi-colore, di tutto il cielo, visto in microonde. Credit: ESA

Dopo un anno di osservazioni, il team dell'osservatorio spaziale Planck, ha rilasciato un immagine di tutto il cielo nella regione a microonde dello spettro elettromagnetico(tra i 30 ed i 857 GHz) con l'obbiettivo principale di tracciare gli ecco del Big Bang, il Cosmic Microwave Background(Radiazione Cosmica di Fondo). Questa nuova immagine rivela che il segnale cosmico è letteralmente nascosto dietro ad una nebbia di emissione di fondo, che proviene per la maggior parte dal mezzo interstellare(ISM= interstellar medium), la mistura di gas e polvere che riempie la nostra galassia.
Continua a leggere...


Creata Mappa Cosmologica dei Neutrini

SDSS, Big Bang, neutroni, fisica delle particelle, quantistica,galassie
Mappa della distribuzione delle galassie nell'universo, dal SDSS: La Terra è al centro, e ogni puntino rappresenta una galassia, che tipicamente contiene in media 100 miliardi di stelle. Le galassie sono colorate in base all'età delle loro stelle, con le più rosse, più fortemente concentrate,che mostrano le stelle più vecchie. I cerchi esteriori sono alla distanza di 2 miliardi di anni luce. La regione tra i margini non è stata mappata dal SDSS perché la polvere nella nostra stessa galassia oscura la vista dell'universo distante in queste direzioni. Entrambe le fette contengono tutte le galassie scoperte. Credit: M. Blanton, e SDSS

I cosmologi, e non i fisici delle particelle, potrebbero essere quelli che finalmente misurano la massa del evasiva particella chiamata Neutrino. Un gruppo di cosmologi hanno effettuato la loro più precisa misurazione mai tentata della massa di queste,che vengono chiamate "particelle fantasma". Non hanno usato alcun rilevatore di particelle gigantesco ma i dati dalla più grande indagine e catalogazione di galassia mai fatta, il Sloan Digital Sky Survey(SDSS). Mentre esperimenti precedenti hanno mostrato che i neutrini hanno una massa, si pensava fosse cosi bassa che fosse incredibilmente difficile misurarla. Ma guardando ai dati del SDSS,uno studente dottorando di nome Shawn Thomas insieme ad altri della University College London, hanno fissato la massa dei neutrini a non più grande di 0.28 elettro volt, che è meno di un miliardesimo della massa di un solo atomo di idrogeno. Questa è ad oggi una delle più precise misurazioni della massa del neutrino.
Continua a leggere...


Dubbi sui dati WMAP e la Materia ed Energia Oscura?

immagine della Radiazione Cosmica di Fondo raccolta dal WMAP

Una nuova ricerca da parte di astronomi del Dipartimento di Fisica dell'Università di Durham suggerisce che la conoscenza convenzionale riguardo al contenuto dell'Universo potrebbe essere sbagliata. Utane Sawangwit, studente appena laureato, insieme a Tom Shanks,professore di Fisica, hanno analizzato i dati provenienti dalla sonda spaziale WMAP(Wilkinson Microwave Anisotropy Probe) che ha come compito lo studio del calore rimasto dopo il Big Bang. I due scienziati hanno scoperto prove che gli errori nei suoi dati potrebbero essere molto più grandi di quanto si pensava precedentemente. Cosa che a sua volta rimetterebbe in questione il modello standard per spiegare e descrivere l'Universo.
Continua a leggere...


Il Tempo è Reale?

"Il tempo è un illusione causata dal passaggio della storia"(Douglas Adams 1952-2001)

Il modo in cui affrontiamo la questione del tempo è il centro di un enorme scisma in fisica. Sotto la fisica classica newtoniana,e sotto la fisica quantistica, il tempo è assoluto, un metronomo universale che ci permette di determinare se gli eventi occorrono simultaneamente o in sequenza. Sotto la fisica di Einstein invece, il tempo non è assoluto, la simultaneità o la sequenza degli eventi è determinata relativamente all'osservatore. Per Einstein la velocità della luce (nel vuoto) è una costante, ed il tempo cambia in qualsiasi modo necessario per mantenere la velocità della luce costante a prescindere dai punti di riferimento diversi.
Continua a leggere...


Galassie come granelli di sabbia nella nuova foto di Herschel

immagine del Universo distante visto da Herschel tramite lo strumento SPIRE. Credito: ESA/SPIRE e HerMES

Semplicemente sbalorditivo. E difficile descrivere una foto di questa portata senza avere il batticuore! Pensate che ogni piccolo puntino colorato in questa nuova foto del telescopio spaziale Herschel, è una galassia che contiene miliardi di stelle. Si tratta di galassie distanti, luminose in infrarosso, e che ci appaiono in questa foto cosi come erano tra i 10 e 12 miliardi di anni fa, impacchettate tutte insieme come granelli di sabbia su una spiaggia, formando giganteschi cluster di galassie attirate dalla loro forza di gravità.
Continua a leggere...


Come Costruire Un Multiverso

Il nostro è soltanto uno di tanti universi? Credit: Deviantart user - sdelrussi

I metamateriali permettono la creazione di spazi adiacenti con le proprie leggi fisiche proprio come un multiverso. Si tratta di sostanze a cui i fisici hanno modificato l'abilità di sopportare campi elettrici e magnetici. Possono essere progettati per dirigere onde elettromagnetiche intorno, sopra e dietro gli oggetti per creare dei mantelli invisibili per nascondere gli oggetti.
Se questo vi ricorda il modo in cui i campi gravitazionali possono piegare la luce, allora non sarete sorpresi di sapere che esiste un analogia formale matematica tra i metamateriali ottici e la relatività generale.
Continua a leggere...


L'Universo Si Trova Dentro un Universo più Grande ?

Illustrazione artistica di un wormhole
Un wormhole, letteralmente buco di verme, è un ipotetico tunnel che collega due diversi punti nello spazio tempo, e,in teoria, alla fine di ogni wormhole potrebbero esserci due universi. Nikodem Poplawski, fisico teoretico della Indiana University, ha fatto un passo in più nella teoria proponendo che forse il nostro universo potrebbe trovarsi all'interno di un wormhole, che si trova all'interno di un buco nero, che a sua volta si trova all'interno di un universo molto più grande.
Continua a leggere...


90% di Universo in più

GOODS South Field in prima vista grazie al Hubble Space Telescope. Credit: NASA/ESA
Uno dei grandi enigmi e problemi dei astronomi, è da sempre stato il fatto che i rilievi o mappature intraprese riguardo galassie distanti, mancano 90% dei loro bersagli. Nessuno sapeva di certo perché questo accadesse, ma ora dei astronomi hanno scoperto che una grossa parte delle galassie la cui luce ci ha messo 10 miliardi di anni per arrivare da noi, non erano mai state scoperte. Questo è stato scoperto grazie all'Indagine estremamente profonda condotta con l'ausilio i 4 telescopi giganti da 8.2 metri che compongono il Very Large Telescope(VLT) dell'ESO,con aggiunto un filtro costruito apposta.
Questa indagine ha anche contribuito a scoprire alcune delle più pallide galassie mai viste.
Continua a leggere...