Curiosity: Streaming Conferenza NASA su Nuovi Risultati [8 Dicembre 2014]

Vista dei depositi rocciosi esaminati da Curiosity poche ore fa, la mattina del 8 Dicembre 2014. Credit: NASA
Vista dei depositi rocciosi esaminati da Curiosity poche ore fa, la mattina del 8 Dicembre 2014. Credit: NASA

Dopo i primi mesi passati alle pendici del Monte Sharp, e dopo diverse rocce analizzate da vicino con il braccio robotico e con i laboratori interni, Curiosity inizia la scalata della montagna, mentre gli scienziati si preparano ad una conferenza su tutte le novità più eccitanti degli ultimi tempi. Seguiamo insieme dalle 18:00 ore italiane (17:00 UTC), la conferenza:
Continua a leggere...


Curiosity: Nuove Foto e Scoperte sul Passato di Marte

Tramonto all'interno del Cratere Gale, ripreso il 4 Novembre dal rover Curiosity. Credit: NASA/JPL/MSSS
Tramonto visto dall'interno del Cratere Gale, ripreso il 4 Novembre dal rover Curiosity. Credit: NASA/JPL/MSSS

Sono arrivati i primi eccitanti risultati delle analisi chimiche effettuate dal rover Curiosity a Pahrump Hills, alle pendici del Monte Sharp. Le analisi mostrano una grande concentrazione di ematite, un minerale creato dall'ossidazione del ferro. Può non sembrare molto, ma le cose diventano intriganti quando lo si paragona alle passate analisi in altre zone del Cratere Gale. Precedentemente, Curiosity aveva trovato molta più magnetite che ematite, ma l'ematite è segno di un grado di ossidazione maggiore, e questo significa che i depositi presenti qui si sono formati in condizioni differenti, con più energia a disposizione, eventualmente, di ipotetiche forme di vita nel lago che una volta dominava la regione.
Continua a leggere...


Curiosity Fotografa Phobos ed il suo Cratere Stickney

Immagine di Phobos ripreso dalla superficie di Marte dal rover Curiosity. Sul lato si può vedere bene il grande Cratere Stickney. Credit: NASA/JPL/MSSS
Immagine di Phobos ripresa dalla superficie di Marte dal rover Curiosity. Sul lato si può vedere bene il grande Cratere Stickney. Credit: NASA/JPL/MSSS

Dalla superficie di Marte le ottiche del rover Curiosity riescono a fare riprese astronomiche davvero invidiabili! Uno degli oggetti più studiate nei cieli di Marte è la grande luna Phobos, distante appena 6.000 km dalla superficie. In questa foto la luna è così chiaramente visibile che possiamo notare anche il Cratere Stickney, in basso a sinistra. Il cratere domina la piccola luna ed è stato battezzato in onore alla matematica Angeline Stickney, moglie dell'astronomo Asaph Hall, scopritore della luna stessa. La leggenda vuole che lei avesse proibito al marito di rientrare in casa finché non avesse scoperto il satellite cui stava dando la caccia.
Continua a leggere...