Straordinarie Immagini da Cassini dopo Incontro con Encelado


Come avevo annunciato due giorni fa, Cassini ha iniziato il suo doppio sorvolo ravvicinatissimo di Encelado e Titano. Ed ecco qui,fresche fresche le prime immagini dopo che nelle prime ore mattutine Cassini è passata a soli 435 km dalla superficie. Le immagini,appena uscite,sono ancora nella loro versione rozza, e Stuart Atkinson,astronomo del team, ha definito l'immagine qui sopra la nuova icona dell'era spaziale", mentre Emily Lakdawalla, del Planetary Blog,ha definito queste come "alcune delle più affascinanti immagini mai catturate da Cassini."
Continua a leggere...


Cassini: Sorvoli di Encelado e Titano in meno di 2 giorni

A sinistra, Enceladus, con i suoi getti d'acqua illuminati da dietro dal Sole e ripresi qui da Cassini, a destra invece un mosaico completo di Titano sotto le sue nubi

Il sogno proibito di tutti gli appassionati della missione Cassini si avvera! Infatti la sonda compierà ben 2 sorvoli aprofonditi da molto vicino di due delle più enigmatiche e affascianti lune del Sistema Solare, il tutto in meno di 48 ore !! Encelado e Titano sono allineati nel modo giusto da permettere a Cassini di analizzare entrambi l'uno dopo l'altro.
Continua a leggere...


Nuove Meravigliose Foto da Cassini

Gli anelli di Saturno, oscurati in parte dall'ombra del pianeta, taglia in due la luna più grande: Titano, qui centrale nella foto, in basso invece Mimas

Imitando Houdini, gli anelli di Saturno, sembrano tagliare Titano in due, in una delle nuove foto arrivate dalla sonda Cassini.Inoltre, per arrichire questa foto, ci sono anche Mimas(grande 396 km in diametro) che si trova vicino in basso, e Atlas(grande solo 30 km in diametro) che si vede appena vicino al anello F poco sopra il centro destra dell'immagine. Lo spazio illuminato che si vede qui, è l'aria che sta tra le i due emisferi e la faccia di Titano che si rivolge a Saturno(grande 5150 km). La foto è fatta guardando verso la parte nord, e illuminata del sole, degli anelli da poco sopra il loro piano.
Ecco anche altre meraviglie fotografate da poco da Cassini:
Continua a leggere...


Encelado Rilascia Bollicine di Plasma

Scatto ravvicinato della superficie di Encelado che mette in evidenza i vari solchi da cui provengono i geyser. Credit: NASA/JPL/Cassini
Le osservazioni di come la luna di Saturno, Encelado, interagisce con il suo ambiente mostra che rilascia un complesso pattern di ondulazioni e bollicine nella sua scia. Sheila Kanani, ha presentato risultati della sua ricerca al RAS National Astronomy Meeting in Glasgow il 14 aprile. Encelado si trova dentro la magnetosfera di Saturno, che è piena di particelle caricate elettricamente(plasma) che provengono sia dal pianeta che dalle lune. La sonda Cassini ha effettuato 6 sorvoli della misteriosa luna Encelado sin dal suo arrivo nel 2005. Il più vicino di questo ha portato la sonda a soltanto 25 km dalla superficie di Encelado, che gli scienziati credono copra un vasto oceano. Correnti riscaldate al polo sud della luna rilasciano pennacchi di materiale, composto di granuli di ghiaccio e vapore acqueo, nello spazio.
Continua a leggere...


Encelado: calore e nuovi geyser scoperti

Scatto ravvicinato della superficie di Encelado che mette in evidenza i vari solchi da cui provengono i geyser. Credit: NASA/JPL/Cassini
Sono state da poco rilasciate nuove immagini di Encelado,che Cassini ha fatto nel suo flyby ravvicinato a novembre, e mostrano enormi getti d'acqua lungo tutta la regione conosciuta come:"le strisce della tigre",al polo sud della luna. Inoltre una nuova dettagliata mappa delle temperature, di una delle fratture che compongono le strisce di cui si parla,rileva temperature ben più alte di quanto ci si aspettava. "Encelado continua a sorprenderci"spiega Bob Pappalardo, a capo del programma Cassini presso il Jet Propulsion Laboratory."Con ogni flyby di Cassini, impariamo di più riguardo l'estrema attività che governa questa luna."
Continua a leggere...


Nuovi segni di acqua liquida su Encelado

Primo piano ravvicinato dei geyser al polo sud di Encelado. Credit: NASA/JPL/Cassini
Gli scienziati che lavorano alla missione Cassini(l'orbiter intorno a Saturno) hanno scoperto ioni di acqua caricati negativamente nei pennacchi di vapore d'acqua ghiacciata dei geyser su Encelado. Le scoperte si basano su approfondite analisi fatte sui dati presi dai passaggi in mezzo a quei pennacchi fatti da Cassini nel 2008.
Oltre alla scoperta dell'acqua allo stato liquido, la ricerca pubblicata nel giornale scientifico Icarus, parla anche dei dati raccolti dal spettrometro per l'analisi del plasma, che ha scoperto diverse specie di ioni caricati negativamente, oltre a quelli dell'acqua, tra cui anche dei idrocarburi.
Continua a leggere...


Eccitanti scoperte riguardo ad Encelado

Immagine di Encelado in contrasto più alto per far notare tutte le marcate prove dell'attività tettonica passata. Credit: NASA
Fino a poco tempo fa , molto poco si sapeva di questa piccola luna , fu visitata dalle missioni Voyager , ma nessuno notò niente di particolare , per di più si pensava che fosse soltanto un mondo piccolo è ghiacciato , con forse qualche remota attività geologica , durante la sua nascita .
Ma dopo le foto fatte da vicino , in alta risoluzione , dalla sonda Cassini , in orbita intorno a Saturno , Encelado si è mostrato come uno dei posti più intriganti nel Sistema Solare, con non solo geyser di acqua in superficie , ma anche zone che agli infrarossi si sono mostrate molto più calde del previsto e rispetto ad altre parti del pianeta . La stessa superficie , senza tantissimi e grossi impatti meteorici ,si dimostra abbastanza giovane .

Nei giorni scorsi , è stata pubblicata , nella pagina online di Nature Geoscience , una ricerca di Craig O'Neill e Francis Nimmo , due scienziati planetari che hanno prodotto dei modelli computerizzati per analizzare e fare simulazioni dei dati di Cassini , su Encelado , riuscendo forse a trovare la risposta ad una apparente contraddizione cosmica.
Continua a leggere...