Hubble Osserva la Morte Lenta di un Esopianeta


Chi pensa che l'universo sia un posto pieno di pace e tranquillità, si sbaglia di grosso, al contrario, l'universo è un posto molto dinamico, e pieno di eventi a dir poco catastrifici. E lo è particolarmente in casi come questi, dove un esopianeta orbita troppo vicino alla sua stella. Oggi il team di Hubble ha annunciato di aver osservato un gigante gassoso,circa 40% più massiccio di Giove che sta venendo divorato lentamente dalla sua stella, con i suoi stratti atmosferici strappati poco a poco dalla forza di marea che la sua stella esercità, cambiandogli addiriturà la forma, da quasi sferico a palla di rugby. Questa è una scoperta senza precedenti. Mai una tortura planetaria di questa portata fu osservata.
Continua a leggere...


Spitzer Scopre Esopianeta Privo di Metano


Il telescopio spaziale Spitzer, della NASA, ha scoperto qualcosa di molto strano riguardo ad un pianeta distante, e cioè che è privo di metano, uno dei ingredienti più comuni nei pianeti del nostro Sistema Solare. " E' un gran bel mistero" ha dichiarato Kevin Stevenson, scienziato planetario laureato alla Central Florida University, in Orlando,e autore della ricerca. "I modelli teorici che abbiamo ci dicono che il carbonio presente in questo pianeta dovrebbe essere in forma di metano. I teorici saranno sicuramente molto occupati cercando di risolvere questo mistero."
Continua a leggere...


3 Esopianeti Osservati Direttamente con Nuova Tecnica


Gli astronomi sono riusciti a fare una foto di tre esopianeti che orbitano una stella,usando un telescopio terrestre di dimensioni modeste. L'impresa sorprendente è stata compiuta dal team del Jet Propulsion Laboratory, della NASA, usando una piccola porzione del Telescopio Hale, del Palomar Observatory, a nord di San Diego.
Continua a leggere...


9 Nuovi Esopianeti Scoperti Sconvolgono La Teoria Planetaria


La scoperta di 9 nuovi esopianeti è stata annunciata al Royal Astronomical Society(RAS) meeting nazionale annuale sull'astronomia. Quando questi nuovi risultati sono stati congiunti ad altre precedenti osservazioni di esopianeti transitori, gli astronomi sono stati sorpresi di scoprire che 6 di un gruppo di 27 esopianeti avevano orbite retrograde, che quindi orbitavano in senso contrario a quello della loro stella, l'esatto opposto di quello che vediamo nel Sistema Solare.
Questa è una vera bomba che stiamo facendo cadere nel campo dello studio dei esopianeti." ha dichiarato Amaury Triaud studente dottorando al Osservatorio di Geneva, che insieme ad Andrew Cameron e Didier Queloz guidano una buona parte della campagna di osservazione.
Continua a leggere...


Esopianeta fatto a pezzi dalla sua stella

concept di WASP-12b, in orbita vicinissimo alla sua stella

WASP-12b, scoperto nel 2008, è davvero speciale tra i 400 e più esopianeti che abbiamo finora scoperto e catalogato. Comunque, non lo è perché è particolarmente massiccio(è un gigante gassoso,non diverso da Giove), neanche perché si trova ad orbitare intorno a qualche stella particolare(orbita intorno ad una stella molto simile al nostro Sole),ma perché orbita estremamente vicino alla sua stella, ed è considerevolmente più grande di qualsiasi altro gigante gassoso mai scoperto finora.Inoltre dai risultati delle ultime ricerche sembra che questo particolare esopianeta sia vicino alla sua morte, causata proprio dalla sua stella madre, che lo sta divorando pezzo per pezzo.
Continua a leggere...


Scoperto l'Esopianeta Più Giovane di Sempre

concept artistico del pianeta appena scoperto che orbita vicinissmo alla sua stella

Grazie a piccole anomalie,nell'analisi dello spettro della luce di una giovanissima e molto attiva stella simile al nostro sole, un gruppo di astronomi, sono riusciti a trovare un esopianeta, che è per ora il più giovane mai scoperto. BD+20 1790b ha 35 milioni di anni di età(la Terra, ne ha circa 100 volte di più con i suoi 4.5 miliardi di anni) e si trova a 83 anni luce da noi. Precedentemente, l'esopianeta più giovane mai scoperto aveva 100 milioni di anni. Studiare meglio questo pianeta, ci aiuterà a capire in dettaglio la complessa evoluzione planetaria.
Continua a leggere...


Nuova tecnica per scoprire esopianeti simili alla Terra


Il nostro speciale kit di strumenti per trovare esopianeti si arricchisce di una nuova tecnica, che non richiede enormi telescopi terrestri, o telescopi spaziali. Un gruppo di astronomi ha sviluppato una nuova tecnica usando un numero relativamente piccolo di telescopi terrestri a infrarossi, per identificare una molecola organica nell'atmosfera di un gigante gassoso simile a Giove, a circa 63 anni luce da noi. Questa nuova tecnica permetterà lo studio dei pianeti fuori dal sistema solare, accelerando cosi la nostra ricerca di pianeti simili alla Terra, dove sono presenti molecole legate alla vita.
Continua a leggere...


Esopianeta Corot 7-b, adesso di lava , un tempo gigante gassoso

Illustrazione artistica dell'esopianeta di lava, CoRoT-7b. Credit: Mustafar Driss
L'esopianeta Corot 7-b , che è ad oggi uno dei esopianeti più simili in massa e grandezza , alla Terra , un tempo era come in un gioco di matriosche , un gigante gassoso , di una massa di 100 Terre , che è al incirca quella di Saturno. Adesso invece è un pianeta di solo 4,8 volte la massa della Terra.
Esattamente come questo mondo coperto di lava , è arrivato nel suo attuale stato , è stato spiegato durante il famoso 215 esimo convegno del American Astronomical Society , settimana scorsa , da Brian Jackson della NASA. Corot 7-b , è stato scoperto a febbraio del 2009 , dal satellite europeo , alla caccia dei esopianeti : CoRoT , (Convention , Rotation and planetary Transits ) , e da allora è stato al centro di moltissime discussioni e studi .
Continua a leggere...


VLT: Analizzata la prima Luce Diretta di un Esopianeta

la giovanissima e luminosissima stella HR 8799 , con accanto uno dei tre pianeti conosciuti che la orbitano

Studiando un sistema planetario per tanti versi simile a quello nostro , un gruppo di astronomi sono riusciti a ottenere il primo spettro diretto( l'impronta digitale chimica ) di un pianeta che orbita attorno a una stella distante , portando così a nuove informazioni sulla formazione e sulla composizione del pianeta. Questo risultato rappresenta una pietra miliare nella ricerca della vita in altre parti dell'Universo.
Continua a leggere...