Collisione tra Galassie Infuoca Quasar

quasar,galassie,universo, nebulose,SDSS J0123+00
Immagine del campo intorno al quasar di secondo tipo, SDSS J0123+01. Il colore rosso mostra le regioni dove la luce è emessa principalmente dalle stelle. Le regioni verdi mostrano le emissioni dal gas caldo ionizzato, che si estende per oltre 590.000 anni luce(6 volte la Via Lattea). La nebulosa inoltre fa da ponte tra il quasar fisicamente e la galassia vicina.Credit: Montserrat Villar Martin(IAA-CSIC)

Usando due dei più grandi telescopi del mondo, un team internazionale di astronomi ha scoperto prove che un collisione tra due galassie sta azionando un intensa attività in un quasar luminosissimo. Gli scienziati, guidati da Montserrat Villar Martin, dell'Istituto di Astrofisica di Andalusia-CSIC, in Spagna, hanno usato il Very Large Telescope(VLT) in Cile insieme al Gran Telescopio Canarias(GTC) che si trova su La Palma alle Isole Canarie, per studiare l'attività del quasar SDSS J0123+00.
Continua a leggere...


LOFAR: Prime Incredibili Immagini di Quasar Lontani

immagini radar del quasar 3C 196 , ad una lunghezza d'onda tra i 4 e 10 metri. A sinistra dati delle stazioni LOFAR dell'Olanda e bata, La risoluzione non basta per rilevare la sotto struttura. Includendo le staizioni in Germania, i dati bastano per arrivare ad una foto in altissima risoluzione che mostra tantissimi dettagli. credit: Olaf Wucknitz, Università di Bonn

Pensare che solo 8 delle 44 stazioni di antenne radar, del "LOw Frequency ARray"(LOFAR) sono state usate per produrre la prima immagine in alta risoluzione di un quasar distante, a lunghezze d'onda tra i 4 e 10 metri. "Abbiamo scelto questo oggetto per i primi test, perché conosciamo molto bene la sua struttura da osservazioni a lunghezze d'onda più corte. " ha spiegato Olaf Wucknitz dell'Università di Bonn. "L'obiettivo non era quello di scoprire qualcosa di nuovo ma di confermare le stesse strutture anche a lunghezze d'onda molto lunghe, per confermare che il nuovo strumento funziona davvero. Senza le stazioni in Germania vediamo solo una macchia luminosa, senza alcuna sotto-struttura. Una volta che sono state incluse le altre stazioni, si sono cominciati a vedere tutti i dettagli."
Continua a leggere...


La Mancanza di Dilatazione Temporale nei Quasar è un mistero

Immagine a raggi X che mostra il quasar PKS 1127-145,che si trova a 10 miliardi di anni luce da noi. Il getto a raggi x che vedete si estente per una distanza di almeno 1 milione di anni luce

Il fenomeno della dilatazione temporale è un effetto,molto strano eppure sperimentalmente confermato, della Teoria della Relatività. Una delle sue implicazioni è che gli eventi che hanno luogo più lontano da noi nell'universo, ci appaiono come se accadessero più lentamente di quanto non succede con gli eventi a noi vicini.
Per esempio, quando si osservano le supernovae, gli scienziati hanno scoperto che le esplosioni distanti sembrano affievolirsi più lentamente di quanto succede invece con le supernovae vicine che si affievoliscono molto più velocemente. Questo vale ovviamente per tutti gli oggetti osservati.. o forse no? Inspiegabilmente, uno scienziato ha scoperto che la luce dei quasar non subisce alcuna dilatazione temporale.
Continua a leggere...


Galassie in collisione danno vita ad un quasar binario

immagine delle due galassie in via di fusione

E da tempo che gli astronomi osservano con attenzione galassie in collisione, alla ricerca di evidenza per un sistema binario di quasar. I quasar non sono altro che i centri estremamente luminosi delle galassie che circondano il buco nero super-massiccio al loro centro. I sistemi binari di quasar sono quindi i quasar di due galassie che orbitano l'un l'altro per via della forza di gravità mentre le due galassie collidono, e cosi facendo si fondono in una sola. Fino ad ora comunque, i sistemi binari di quasar non sono mai stati osservati in copie di galassie che si stanno fondendo.
Continua a leggere...