Rosetta: L'acqua sulla Terra potrebbe non provenire dalle Comete!

Rosetta risultati acqua
Uno dei motivi per cui la missione Rosetta è sempre stata così eccitante perché sapevamo che avrebbe avuto il potenziale per sconvolgere la nostra comprensione delle comete e del loro ruolo nella storia della formazione dei pianeti (in particolare la Terra). Infatti, come previsto, i risultati sono incredibili e i primi esiti delle analisi dello strumento ROSINA lo attestano: abbiamo scoperto che l'acqua della cometa ha caratteristiche molto diverse da quella presente sulla Terra nei nostri oceani e laghi. Allora forse non sono state le comete a portare buona parte dell'acqua sul nostro pianeta, come si pensava! Questi risultati portano anche ad ulteriori domande sull'origine delle comete, la loro distribuzione e diversità, e ovviamente sull'origine dell'acqua sulla Terra.
Continua a leggere...


Wanderers - Viaggio da Brividi nel Sistema Solare

Esploratori futuri osservano Giove da dentro una stazione panoramica. Credit: http://www.erikwernquist.com
Esploratori futuri osservano Giove dall'interno di una stazione panoramica. Credit: http://www.erikwernquist.com

Una fantastica animazione ci porta a vedere un futuro lontano, un futuro in cui colonizzeremo varie zone del Sistema Solare, e lo fa usando e integrando molte immagini scattate realmente da sonde spaziali. Il tutto incorniciato da un elogio allo spirito di avventura degli esseri umani, narrato da Carl Sagan. Scopriamo insieme quali sono i luoghi mostrati.
Continua a leggere...


Le Grandi Lune sono più "Pianeti Satellite"?

Titano e Dione visti insieme davanti a Saturno, dalla sonda Cassini. Credit: NASA/JPL/SSI
Continuano sempre più forti i dibattiti riguardo alla controversa definizione di "Che cos'è un pianeta", specialmente ora dopo che il film Avatar ha portato al grande pubblico l'immagine di una luna che può essere molto più che soltanto roccia e crateri. Pandora, la luna immaginaria che orbita un gigante gassoso nel sistema Alpha Centauri, è un vero è proprio paradiso pieno di vita e diversità, e se James Cameron avesse parlato con Alan Stern probabilmente avrebbe introdotto il termine di "Pianeta Satellite".
Continua a leggere...


Alla Ricerca di Vita Nel Sistema Solare


Proprio come SETI sta ridefinendo i suoi parametri, l'astrobiologia sta passando un momento di apertura delle sue frontiere,ridiscutendo l'idea di zona abitabile. Non molto tempo fa,il concetto sembrava molto semplice. Prendi una stella come il Sole, cerca di capire a che distanza dev'essere un pianeta per mantenere l'acqua allo stato liquido sulla superficie, ed il gioco è fatto. Assumendo,in altre parole, che la vita che si sta cercando e più o meno simile a quella che troviamo sulla Terra, e quindi ha bisogno delle stesse condizioni perché la vita possa esistere. Adesso invece stiamo scoprendo strade diverse come Encelado, che ci ricordano che l'acqua liquida può venir fuori in posti impensabili, inoltre abbiamo fatto atterrare una sonda su un altro mondo, Titano, dove non è inconcepibile l'idea che si possano essere sviluppate forme di vita esotiche.
Continua a leggere...


Il "Raggio a Patata" definirà un Pianeta Nano


Gli astronomi hanno proposto la prima definizione oggettiva di un pianeta, che separa gli oggetti simili a patate, da quelli sferici. Decidere cosa è e cosa non è un pianeta è un problema su cui la International Astronomical Union ha generato tantissimo dibattito. La sfida è trovare un modo per definire un pianeta che non dipende da regole arbitrarie. Per esempio dire che gli oggetti più grandi di una certa grandezza sono pianeti ma quelli più piccoli non lo sono. Il problema è che le regole non arbitrarie sono molti difficili da trovare.
Continua a leggere...


Alla ricerca del vero Pianeta X

Una ipotetica nana bruna o gigante gassoso compagno lontano del Sole. Credit: NASA
Una delle cose che dobbiamo imparare sulle stelle di Alpha Centauri è se Proxima Centauri è legata gravitazionalmente a Centauri A e B. Molto dipende da questa risposta,perché se Proxima è soltanto di passaggio allora qualsiasi effetto possa avere riguardo alla nube di comete che circonda il sistema Alpha Centauri(l'equivalente della nostra nube di Oort) è soltanto un evento una tantum passeggero. D'altro canto,se Proxima è una parte stabile del sistema, allora potrebbe mandare comete verso i sistemi planetari interni con cadenze regolari. Proxima potrebbe fare,in altre parole, la differenza tra mondi rocciosi asciutti, e pianeti con acqua abbondante, con tutte le implicazioni riguardo allo sviluppo della vita che ne derivano.
Continua a leggere...


Indizi sulla Formazione del Sistema Solare da Stardust

immagine secondaria al microscopio elettronico del frammento di polvere Coki proveniente dalla cometa Wild 2

Uno dei risultati più sorprendenti della missione Stardust (che ha riportato sulla Terra, campioni di polvere proveniente da una cometa, nel 2006)è che le comete non sono composte soltanto da particele di ghiaccio provenienti dalle regioni esterne del sistema solare,come si pensava comunemente, ma includono anche particelle di polvere calda e fuligginosa delle regioni interne,vicine al Sole. Un nuovo studio conferma queste ipotesi,e mostra anche le prime informazioni cronologiche della comete Wild 2. La nuova scoperta dipinge un quadro estremamente caotico del primo sistema solare.

Continua a leggere...